Voleva essere il preside di canottaggio dell’Atlantico: un francese trovato morto nella sua barca

Un francese di 70 anni, noto per aver attraversato l’Atlantico con un barile nel 2019 e che stava cercando di remare di nuovo, è stato trovato morto sabato nella sua barca al largo delle Azzorre.

Il corpo di Jean-Jacques è stato trovato morto nella cabina della sua barca buioLo ha annunciato in un comunicato il team di volontari che ha seguito l’avventura dell’avventuriero 75enne Jean-Jacques Savin.

Ieri ha trovato la sicurezza marittima portoghese [vendredi] La barca purtroppo è tornata al largo delle Azzorre. Un subacqueo è riuscito a scendere dalla barca e visitare la barca sabato”, identifica il testo, che aggiunge che “l’oceano questa volta era più forte del nostro amico, che amava così tanto la navigazione e il mare”. non sono stati ancora determinati.

La sua squadra ha detto che non ha mostrato segni di vita da giovedì sera a venerdì e ha fatto scattare “due segnali di soccorso”.

Durante gli ultimi contatti, Jean-Jacques Savin si trovava al largo, a nord di Madeira, e si stava dirigendo verso la piccola isola di Ponta Delgada, nell’arcipelago delle Azzorre, per fare delle riparazioni.

Secondo la figlia Manon, “tutto è stato immediatamente eseguito in coordinamento con i servizi di soccorso navale francese, portoghese e americano”.

Poco dopo aver lasciato Sagres (sud del Portogallo) a 1è essere Confuso dai venti di burrasca, l’avventuriero affrontò rapidamente le avversità, estese il suo percorso iniziale di 900 chilometri e poi incontrò seri problemi di alimentazione e comunicazione.

E mercoledì, Jean-Jacques Savin, sulla sua pagina Facebook, ha menzionato “l’onda alta e la forza del vento”, aggiungendo che ha dovuto “usare [son] Desalinizzazione manuale.» «Mi costa energia fisica. Non preoccuparti, non sono in pericolo! “

READ  Cinque anni di carcere richiesti per il più grande sospettato nazista della Germania

Vivendo ad Aris, nel sud-ovest della Francia, intendeva attraversare l’oceano in canoa per diventare “il decano dell’Atlantico”, una “derisione della vecchiaia”.

Aveva festeggiato il suo 75° compleanno il 14 gennaio sulla sua barca lunga 8 metri e larga 1,70, dotata di due cabine e di una postazione di remi.

À son bord, 300 kg d’équipements, comprenant de la nourriture lyophilisée, un point de chauffage, un fusil-harpon pour pêcher, un désalinisateur électrique et un autre manuel, sa mandoline, du champagne, du sauternes et du foie ter his birthday .

Ha riso poco prima di partire: “Vado in vacanza in mare aperto, mi prendo tre mesi di ferie”.

Grande sportivo e “avventuriero nel cuore”, questo snello e muscoloso ex paracadutista militare ha trascorso più di quattro mesi nel 2019 in una barca a forma di botte di 3 m di lunghezza e 2,10 m di diametro. E così aveva attraversato l’Oceano Atlantico da solo, spinto dai venti e dalle correnti.

Questo ex pilota privato e curatore di un parco nazionale in Africa si è unito alle Indie occidentali, a cui sperava di ricongiungersi in kayak.

“Vado in classe 8 ore al giorno e quando soffia forte, mi chiudo”, ha detto prima di iniziare il suo volo.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.