Un lago ghiacciato si è trasformato in un eliporto

Un lago ghiacciato diventa un eliporto: non è possibile ogni inverno, ma in questa stagione fa abbastanza freddo da consentire agli aerei di atterrare sul lago Winnipesaukee, nel New Hampshire.

La pista è lunga circa 800 metri e può aprirsi solo quando il ghiaccio è spesso almeno 30 cm, spiega Paul La Rochelle, direttore di questo aeroporto – l’unico aeroporto di ghiaccio certificato dalla Federal Aviation Administration (FAA), l’agenzia di trasporto aereo statunitense .

“Non guidiamo ancora i nostri camion se non abbiamo 30 cm di ghiaccio. Se abbiamo 22 cm lì, 30 cm là, 25 cm ma da qualche altra parte, non apriamo.” La Rochelle, che esce ogni giorno per misurare lo spessore del ghiaccio, dice che non è così che lo spessore è lo stesso ovunque “.

Questo fine settimana lo spessore aveva raggiunto i 50 cm e l’aeroporto, aperto una settimana prima con i dipendenti del Dipartimento dei trasporti del New Hampshire, ha visto atterrare diversi aerei.

Non senza difficoltà.

“Il ghiaccio è scivoloso. Molti piloti lo dicono”, afferma Carol Newola, Runway Operations Manager.

“Girare e fermarsi sono diventate manovre difficili, anche se è molto facile da fare su sentieri asfaltati o con prato, ma è completamente diverso qui sul ghiaccio”.

READ  La successione della Merkel sta lacerando la Germania più che mai

“C’è un piccolo strato di neve sul ghiaccio che dà un po ‘di coesione, ma non è eccezionale”, ha aggiunto.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *