Amnville. Hanno lasciato l’Italia per stabilirsi in Mosella … e non se ne pentono

Hanno lasciato Torrianova (Calabria, Italia) nel febbraio 2018 per stabilirsi in Francia, sostenuti nei loro sforzi da “Zia” Maria e “Zio” Antonio, i loro zii che vivevano ad Amnéville da più di cinquant’anni.

Quando hai deciso di immigrare in Francia?

Jessica Ho perso il lavoro nel 2017. Mi sono sentito frustrato. Rocco lavorava part-time in una tabaccheria. Mia zia e mia zia si sono offerte di venire in Francia per tentare la fortuna. Dobbiamo loro molto.

Siamo venuti per la prima volta a novembre e abbiamo adorato la zona. Siamo tornati a febbraio 2018 per stabilirci lì. Abbiamo vissuto con la famiglia per cinque mesi. Vicino al confine ci ha permesso di trovare un lavoro. Oggi siamo proprietari del nostro appartamento e la Francia ci ha regalato un futuro che non speriamo più in Calabria. Abbiamo anche tanti amici che hanno lasciato il Paese. “

È stato difficile prendere decisioni?

Rocco Zagani : “Volevamo lasciare le nostre famiglie e ricominciare da zero. Ma abbiamo fatto la nostra scelta. Un nuovo paese da conoscere e una nuova lingua da imparare. Abbiamo messo quante più cose possibile in macchina e siamo partiti. Non potevo spiegare i miei sentimenti quando ho accolto la famiglia … nel raggio di 2000 chilometri dalla strada, “Abbiamo tempo per pensare”.

Tre anni dopo, non ti penti della tua decisione?

Jessica : “Per me, la mia regione italiana è la più bella del mondo. Ma non possiamo vivere al sole. È difficile lasciare la tua famiglia. So che i nostri genitori ci hanno incoraggiato per il nostro futuro. Anche se penso che lo farebbero hanno preferito che rimanessimo vicini “.

READ  The Department of Homeland Security said the SolarWinds hackers have given themselves top administrative privileges to spy on victims without being detected

La storia si ripete: ci ha lasciato per lo stesso motivo per cui altri italiani se ne sono andati più di cinquant’anni fa: la mancanza di lavoro. Ci siamo sposati nell’agosto 2020, presso il municipio di Amnville. Torneremo in Calabria per la cerimonia religiosa. Si terrà a maggio con la nostra famiglia. Stato di salute permettendo … Ma non torneremo a vivere in Italia. Ci dispiace per la nostra città che invecchia. Ma non possiamo ringraziare abbastanza la Francia per averci accolto … ”

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *