L’inquinamento acustico sta stressando gli alberi

Nessuno vuole vivere in un edificio rumoroso vicino a un’autostrada o a un aeroporto. Lo stesso vale per l’impollinazione di insetti e uccelli che fuggono dagli alberi per lungo tempo esposti al rumore e che sembrano conservare i loro effetti collaterali anche molto tempo dopo il ritorno del silenzio. È il risultato di uno studio che, per quindici anni, ho osservato un appezzamento di alberi esposto a un costante inquinamento acustico. In questi luoghi gli autori notano l’impoverimento della diversità vegetale e una serie di impatti ambientali duraturi, nonostante la soppressione del rumore.

Ascolta l’articolo:

Fabbricazione, Costruzione Strade o edifici … il rumore non interferisce solo con loro gli alberi Diversità vegetale, ma il suo impatto negativo potrebbe durare a lungo dopo il ritorno del silenzio. Il Inquinamento sonoro Le attività legate alle attività umane sono aumentate notevolmente dalla metà del secolo scorso, una situazione che ha spinto i biologi a esaminare il loro effetto su animali selvaggi E piante. Studi precedenti hanno già esaminato gli effetti a breve termine del rumore, che respinge gli impollinatori Insetti — Certamente gli alberi, Ma pochi ricercatori hanno studiato gli effetti a lungo termine. Scienziati americani hanno studiato alberi esposti per 15 anni a forti rumori prodotti dall’uomo nel New Mexico.

Secondo lo studio, pubblicato mercoledì in Atti della Royal Society b, Hanno riscontrato una riduzione del 75% delle piantine di pino nelle aree rumorose rispetto a Zone più tranquille. Quindi hanno esaminato le aree in cui è stato trovato Inquinamento sonoro Scomparve per vedere la reazione degli alberi, supponendo che questi raduni (ginepri e pini) si sarebbero ripresi rapidamente, una volta che le cupole che avevano germogliato i semi fossero tornate sul terreno che era di nuovo silenzioso.

READ  The Earth is spinning faster: Time is running at a speed of 50 years

L’inquinamento acustico ha un impatto duraturo sulla biodiversità

Ma, al contrario, notano una diminuzione a lungo termine del numero di nuovi scatti, che è gli uccelli Rifiutare di tornare su questi siti. ” Gli effetti dell’inquinamento acustico provocato dall’uomo permeano l’architettura di queste comunità forestaliClint Francis, biologo della California Polytechnic University, coautore dello studio, ha commentato. Quello che vediamo è che l’eliminazione del rumore non significa necessariamente la ripresa delle funzioni ambientali. ».

Per colpa di gli animali Gli impollinatori possono stare alla larga anche se il rumore si ferma: Animali come l’acero sono sensibili al rumore e imparano a evitare determinate aree “Un altro coautore dello studio, Jennifer Phillips, ha spiegato.

« Gli animali possono impiegare del tempo per riscoprire queste aree precedentemente molto rumorose e non sappiamo per quanto tempo E ha chiesto che si tenga conto dell’inquinamento acustico quando si valutano gli effetti dell’urbanizzazione sulla natura. ” Penso davvero che l’inquinamento acustico e altri inquinanti percettivi come la luce non vengano presi sufficientemente in considerazione ».

L’inquinamento acustico colpisce anche le piante!

Articolo di Bruno Scala, pubblicato il 23 marzo 2012

Si sapeva che l’inquinamento acustico, di origine umana, aveva colpito alcuni animali. Gli scienziati hanno appena dimostrato che ha un effetto anche sulle piante. Indiretto ma reale. In questo caso, il rumore può aumentare l’impollinazione ma ridurre la dispersione di alcuni semi.

Abbastanza sicuro, le piante non hanno orecchio. Tuttavia, è molto probabile che siano stati colpiti da inquinamento acustico di origine umana. Ma non direttamente. Gli animali che interagiscono con le piante possono sperimentare cambiamenti comportamentali in risposta Rumore, Che ha un effetto su Le piante loro stessi.

READ  Qual è il più grande QI di sempre?

Perché gli animali hanno orecchie o almeno un sistema uditivo ben sviluppato in generale. Questo è stato dimostrato da molto tempo ormai Inquinamento acustico subacqueo Ha un effetto dannoso su molte specie marine, in particolare sui mammiferi Comunica Dall’emissione di suoni.

L’effetto indiretto del rumore sull’impollinazione e sulla propagazione dei semi

Al di fuori dell’acqua, anche gli animali sono influenzati dal rumore umano. Questo è particolarmente vero gli uccelli È noto che lo hanno fatto Connessione sana Molto sofisticato. Tuttavia, alcuni di loro, interagendo con le piante, fanno molto Servizi ambientali : Dispersione dei semi, impollinazione … I ricercatori statunitensi hanno dimostrato che il rumore ha un effetto indiretto su questi servizi ambientali, e quindi sui gruppi di piante coinvolti.

Due uccelli hanno catturato l’attenzione dei ricercatori: il colibrì gola nera (Archiloco di Alexandri(E strofina Jay)Aphelocoma californica). Mentre il primo è un impollinatore, il secondo si nutre di semi e ama i semi di pino. Pinus edulisQuesto abita particolarmente bene Sistemi ecologici Nuovo Messico arido. Il bacino di San Juan, nel nord-ovest dello stato, è gravemente trafitto da oltre 20.000 noi Chi stanno estraendo gas naturale E il Idrocarburi I fluidi dal terreno producono un ronzio continuo in tutta l’area. È qui che gli scienziati hanno condotto i loro esperimenti.

Servizi ambientali gratuiti

Studi precedenti hanno dimostrato che i colibrì sono più attratti dagli ambienti rumorosi mentre i coyote tendono a rifuggire. Quindi è naturale che in questi ambienti l’impollinazione venga effettuata da un. Alexandri È preferito durante la propagazione dei semi da A. californica Si indebolisce. È quello che hanno notato i ricercatori, spiegano Atti della Royal Society b.

Il Inquinamento sonoro Di origine umana ha un effetto indiretto sui servizi ambientali forniti dagli animali, come Impollinazione O il Dispersione delle pianteChe sia positivo o negativo. Nel caso della dispersione dei semi, questi inconvenienti si ripercuotono sull’architettura del paesaggio e sulle popolazioni arboree in particolare. Tuttavia, è un servizio ecologico gratuito a cui gli esseri umani sembrano disposti a rinunciare.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *