Kansas | La Corte Suprema respinge due leggi anti-aborto

Kansas |  La Corte Suprema respinge due leggi anti-aborto

(Topeka) Venerdì la Corte Suprema del Kansas ha annullato le leggi statali che regolamentano più severamente i medici che praticano aborti rispetto ad altri professionisti medici, e ha anche annullato il divieto di una procedura comune nel secondo trimestre, riaffermando la posizione secondo cui la costituzione statale protegge l’accesso all’aborto aborto.


“Manteniamo la nostra conclusione secondo cui l’articolo I della Carta dei diritti della Costituzione del Kansas protegge il diritto fondamentale all’autonomia personale, che include il diritto di una donna incinta di interrompere una gravidanza”, ha affermato il giudice della Corte superiore Eric Rosen a nome della maggioranza. . Abrogando il divieto di un certo tipo di dilatazione ed evacuazione, noto anche come D&E, che comporta la dilatazione della cervice e la rimozione del tessuto fetale e placentare dall’utero.

Nell’annullare la legge che regola le cliniche abortive, la Corte Suprema del Kansas ha ritenuto che lo stato non è riuscito a far fronte al suo “onere di prove per dimostrare che gli statuti contestati favorivano gli interessi della privacy della maternità e la regolamentazione della professione medica rispetto alla maternità”. salute.”

Le sentenze della Corte Suprema del Kansas in due casi separati suggeriscono che la corte controllata dai repubblicani si trova ad affrontare restrizioni più severe sulla regolamentazione dell’aborto di quanto pensassero i legislatori repubblicani e suggeriscono la possibilità di annullare ulteriori restrizioni.

Le cause nei tribunali di grado inferiore mettono già in discussione le restrizioni sull’aborto medico, i divieti per i medici di utilizzare video per intervistare i pazienti, le regole su ciò che i medici devono dire alle donne prima di un aborto e l’obbligo per i pazienti di attendere 24 ore dopo aver ricevuto informazioni sulla procedura prima di terminarla. Portali.

READ  Russia | Washington è “profondamente preoccupata” per la mancanza di notizie dal suo avversario Navalny

Un giudice ha dissentito

Il giudice KJ Wall non ha preso parte a nessuna delle due decisioni venerdì, mentre il giudice Caleb Stegall è stato l’unico dissenziente.

Nella sua opinione dissenziente sul caso della transazione clinica, il signor Stegall ha detto che le azioni della maggioranza danneggerebbero la legittimità della corte “per gli anni a venire”.

Ha osservato che dichiarare che la costituzione dello Stato protegge il diritto all’autonomia corporea potrebbe influenzare una “ampia gamma” di norme in materia di salute e sicurezza al di fuori dell’aborto.

Il signor Stegall, nominato dal governatore repubblicano conservatore Sam Brownback, è ampiamente considerato il membro più conservatore della Corte Suprema del Kansas.

La Corte Suprema del Kansas ha stabilito in una decisione del 2019 che l’accesso all’aborto è una questione di autonomia corporea e un diritto fondamentale ai sensi della costituzione dello stato. Nel 2022, ha anche respinto con decisione una proposta di emendamento che avrebbe esplicitamente dichiarato l’aborto non un diritto fondamentale e avrebbe consentito ai legislatori statali di limitarlo o vietarlo in modo significativo.

Gli avvocati dello Stato hanno esortato i giudici a ribaltare la sentenza del 2019 e a sostenere le due leggi che non sono state ancora attuate a causa di battaglie legali su di esse. Il procuratore generale dello stato, nominato dal procuratore generale repubblicano Kris Kobach, ha affermato che il voto del 2022 non ha importanza nel determinare se le leggi possono continuare.

La corte non fu d’accordo e diede una grande vittoria legale ai sostenitori del diritto all’aborto.

Il Kansas è diventato un’anomalia tra gli stati con legislature controllate dai repubblicani da quando la Corte Suprema degli Stati Uniti nel giugno 2022 ha consentito agli stati di vietare del tutto l’aborto.

READ  Trump e Colin Powell: il segno dell'età

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *