Attentato dinamitardo in Messico: tre poliziotti uccisi e dieci feriti

Attentato dinamitardo in Messico: tre poliziotti uccisi e dieci feriti

Il governatore dello stato di Jalisco ha annunciato che tre rappresentanti della polizia messicana e del sistema giudiziario sono stati uccisi e 10 feriti martedì sera in un attacco “senza precedenti”.

Il governatore, Enrique Alfaro, ha scritto su Twitter, che i dipendenti della Procura della Repubblica e della polizia di Jalisco “sono stati sottoposti a un vile attacco con ordigni esplosivi, che ha portato alla morte di tre loro colleghi della Polizia Municipale e della Procura della Repubblica e il ferimento di 10”.

Questo è un fatto senza precedenti che evidenzia il potere di questi gruppi di criminalità organizzata. Questo attacco rappresenta anche una sfida per lo stato messicano nel suo insieme”, ha aggiunto un alto funzionario di questo stato, roccaforte di una delle più potenti organizzazioni di narcotraffico del Paese, il Cartello di Jalisco – New Generation (CJNG).

Il governatore ha detto che il suo gabinetto è in una “sessione permanente” per indagare sull’attacco, che non è stato ancora attribuito ad alcuna azione.

Le autorità locali hanno affermato che le prime segnalazioni dell’attacco, ricevute poco dopo le 20:00 (02:00 GMT di mercoledì), hanno riferito che un’auto in fiamme, con cinque persone all’interno, è stata segnalata a Tlajomulco de Zuñiga, un sobborgo della città di Guadalajara.

Secondo l’emittente locale Televisa, l’esplosione è avvenuta nei pressi dell’auto su cui si trovavano le guardie giurate.

Diverse ambulanze si sono recate sul posto per prendersi cura delle vittime, così come il personale forense per indagare sulle circostanze dell’attacco.

La base operativa di CJNG

Le autorità stanno cercando in particolare, secondo fonti di polizia, di stabilire se si sia trattato di un attacco con granate o di una mina a mano, metodo utilizzato dal CJNG in altri stati messicani, come Michoacan (West).

READ  Riots: E se la Francia annunciasse il nostro futuro?

Lo stato è la base operativa del cartello Jalisco-New Generation, ma quest’ultimo è presente in gran parte del territorio nazionale.

Gli attentati dinamitardi sono relativamente rari e recenti in Messico, Paese che nel 2022 ha registrato quasi 30.000 omicidi.

Tuttavia, domenica scorsa, le autorità hanno riferito di un attacco di un drone che trasportava esplosivi contro una casa ad Apatzingan, nello stato di Michoacán, che ha ferito una persona.

A giugno, un agente della Guardia nazionale è stato ucciso e tre feriti nell’esplosione di un’autobomba nello stato di Guanajuato.

Le autorità hanno anche affrontato una sfida lunedì e martedì nello stato di Guerrero, dove i manifestanti hanno preso in ostaggio 10 membri delle forze di sicurezza e tre funzionari pubblici che secondo le autorità erano infiltrati dalla criminalità organizzata.

I 13 ostaggi sono stati rilasciati martedì dopo i negoziati tra lo stato federale e i manifestanti, che hanno anche sfondato la porta della residenza del governatore di Guerrero con un veicolo blindato della polizia, bloccando un’autostrada.

Il Messico ha registrato circa 350.000 omicidi e decine di migliaia di dispersi dal 2006 e ha lanciato un’offensiva militare contro la criminalità organizzata.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *