Verso una quarta squadra professionistica creata da Davide Cassani?

Davide Cassani prepara un ambizioso ritorno al ciclismo. L’ex pilota e commentatore, che lo scorso anno ha lasciato il lavoro di allenatore della squadra italiana di ciclismo su strada a Daniele Bennati, sta lavorando sodo per creare una squadra professionistica. Questo, a livello di Pro Team, il secondo livello del ciclismo mondiale, dovrebbe vedere la luce nel 2023. Un progetto che ha dettagliato nelle colonne de La Gazzetta dello Sport. E l’accento sarà posto sul “Made in Italy”. Spiegazioni. “Voglio lanciare una squadra professionistica nel 2023, con sponsor italiani. Sarà un progetto a lungo termine cercare di entrare nel circuito del World Tour, con un budget di 10-12 milioni di euro”, riporta per il quotidiano rosa. L’uomo di 61 anni, vincitore di due tappe al Giro d’Italia in carriera, vuole collaborare con il marchio di biciclette Pinarello e fa di Matteo Trentin la sua priorità per inaugurare questa nuova era.

Ispirato al modello Alpecin-Fenix

Il pilota 32enne vede la scadenza del suo contratto con l’UAE Team Emirates alla fine della stagione 2022. Era, inoltre, un elemento chiave del gruppo di Cassani quando era responsabile della selezione italiana. La squadra Alpecin-Fenix ​​di Mathieu van der Poel è un modello di successo che l’ex pilota vorrebbe seguire le orme dello sviluppo del suo progetto. La squadra belga, infatti, è residente nella seconda divisione mondiale, ma ogni stagione è invitata a gareggiare nelle gare più prestigiose. Davide Cassani non fa le cose a metà e dialoga anche con la dirigenza italiana ProTeam Bardiani-CSF-Faizanè per legare al meglio il suo progetto che spera di concretizzare ad aprile. La squadra citata è anche una delle tre formazioni transalpine di seconda divisione delle 17 iscritte nel 2022, con Drone Hopper-Androni Giocattoli ed EOLO-Kometa. Presto le quattro?

READ  L'Italia ospiterà con i tifosi l'apertura dell'Euro


You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.