Vendita di armi da fuoco | Joe Biden afferma che il Congresso deve agire “ora”

(Washington) Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha chiesto domenica al Congresso di agire “adesso” per frenare il flusso di armi negli Stati Uniti, tre anni dopo il massacro del liceo a Parkland, in Florida.


France Media

“Questa amministrazione non aspetterà la prossima sparatoria di massa” per ascoltare gli appelli all’azione, ha detto il presidente democratico in una dichiarazione in occasione dell’anniversario dell’attacco che ha ucciso 17 persone il 14 febbraio 2018.

“Oggi, invito il Congresso ad attuare riforme razionali sulle armi”, ha detto Biden, chiedendo controlli obbligatori sui precedenti dell’acquirente per “tutte le vendite di armi” per vietare fucili d’assalto e riviste ad alta capacità.

Il presidente della Camera Nancy Pelosi ha detto immediatamente: “Approveremo queste e altre leggi salvavita”, giurando di “fare i progressi che la gente di Parkland e la gente meritano. Americani”.

I democratici ora hanno anche una maggioranza molto ristretta al Senato, ma avrebbero bisogno di almeno dieci repubblicani per approvare queste leggi, il che attualmente sembra difficile.

Per Joe Biden, dobbiamo “porre fine all’impunità dei fabbricanti di armi che piazzano consapevolmente armi da guerra nelle nostre strade”.

Nel 2018, il giorno di San Valentino, il diciannovenne Nicholas Cruz ha aperto il fuoco in questa struttura del sud-est della Florida, la Marjorie Stoneman Douglas High School, uccidendo 14 studenti e 3 supervisori prima del suo arresto.

FOTO WILFREDO LEE, Archives Associated Press

17 persone sono state uccise nel massacro della Marjorie Stoneman Douglas High School il 14 febbraio 2018.

Dopo essere stato escluso dalla scuola l’anno precedente per “motivi disciplinari”, è stato in grado di acquisire legalmente un fucile d’assalto semiautomatico nonostante la sua storia psicologica.

READ  La fine dell'attesa nel Canale di Suez

Nonostante una mobilitazione senza precedenti da parte degli alunni della Parkland School per rafforzare i controlli sulla vendita di armi, il presidente Donald Trump si è poi rifiutato di prendere in considerazione la messa al bando dei fucili d’assalto.

Le successive amministrazioni statunitensi non sono state in grado di arginare l’aumento delle uccisioni di massa che colpiscono regolarmente scuole, centri commerciali, attività commerciali o luoghi di culto americani.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *