Trump fa causa al procuratore generale di New York per ostacolare le indagini

Secondo i documenti del tribunale, lunedì l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha presentato una denuncia contro il procuratore generale dello Stato di New York, Letitia James, nel tentativo di ostacolare le sue indagini su una possibile evasione fiscale da parte del suo gruppo familiare.

• Leggi anche: L’avvocato di New York vuole sentire Trump nel caso di evasione fiscale

• Leggi anche: Trump Organization e CFO si dichiarano non colpevoli di evasione fiscale

La causa, intentata in un tribunale federale statale, accusa il procuratore generale democratico di aver violato i diritti costituzionali dell’ex presidente conducendo le indagini per motivi politici.

“La sua missione è motivata unicamente dall’ostilità politica e dal desiderio di molestare, intimidire e vendicarsi di un semplice cittadino che lei considera un avversario politico”, si legge nella denuncia.

Letitia James ha avviato questa indagine nel marzo 2019, poiché sospettava che l’Organizzazione Trump avesse fraudolentemente sopravvalutato alcune proprietà quando aveva chiesto prestiti alle banche e aveva sottovalutato le proprietà con le autorità fiscali per pagare tasse più basse.

Secondo il Washington Post Daily all’inizio di dicembre, ha chiesto a Donald Trump di venire a testimoniare nel suo ufficio il 7 gennaio.

L’ufficio del procuratore generale ha sentito Eric Trump, figlio del miliardario repubblicano e vicepresidente esecutivo della Trump Organization, nell’ottobre 2020.

L’ex presidente è anche nel mirino di altre indagini negli Stati Uniti.

È stato ascoltato il 18 ottobre in un caso in cui i manifestanti hanno accusato il suo apparato di sicurezza di averli molestati sei anni prima.

Il suo gruppo è anche oggetto di un’indagine da parte del procuratore distrettuale di Manhattan con l’accusa di reati finanziari e frode assicurativa.

READ  L'esercito americano ammette di aver ucciso 23 civili nel 2020 in tutto il mondo

A luglio, la Trump Organization e il suo fedele commercialista Allen Weisselberg hanno chiesto al tribunale di New York di assolverli da 15 capi di imputazione per frode ed evasione fiscale. L’inizio del processo è previsto per la metà del 2022.

Nel frattempo, Donald Trump sta lottando per evitare di dover rilasciare anni di dichiarazioni dei redditi ai pubblici ministeri, mentre a Washington una commissione speciale del Congresso sta cercando di accedere ai documenti della Casa Bianca sull’attacco al Campidoglio, il 6 gennaio 2021.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.