Tost: Il debutto al GP d’Italia è stato determinante nella scelta di De Vries per il 2023.

De Vries è dovuto saltare sulla Williams di Alex Albon per le FP3 a Monza dopo che il pilota britannico/thailandese è stato colpito da un’appendicite.

Nonostante la sua limitata partecipazione alla FW44, non ha commesso errori ed è riuscito a risalire al nono posto in gara.

Il tempismo non avrebbe potuto essere migliore, poiché è diventato chiaro che Colton Herta – la scelta originale come potenziale sostituto che avrebbe consentito alla Red Bull di rilasciare Pierre Gasly per Alpine – non avrebbe ottenuto una superlicenza.

Subito dopo il GP d’Italia, De Vries si è recato in Austria per incontrare il consigliere Red Bull Helmut Marko e sono stati fatti i primi passi verso un accordo.

“È stata una grande influenza, perché ha mostrato il suo potenziale”, ha detto Tost dell’evento di Monza. “Ha fatto una gara fantastica, non ha commesso errori, quindi è stata una decisione facile prenderlo.

“Monza è stata importante, ma non è stata una rivelazione, perché prima c’era anche Nyck.

“Con le circostanze particolari in cui gli altri piloti hanno lasciato la loro squadra, anche la Red Bull ha deciso di non correre con Pierre Gasly dal 2024, questo è quello che hanno annunciato, tutti questi elementi insieme ci hanno portato alla decisione. che Nyck de Vries è la migliore possibilità e che si adatterà abbastanza bene alla squadra. »

Rielaborando il motivo per cui De Vries ha chiamato la Red Bull, Tost ha detto: “Perché è veloce! Conosco la sua storia, l’ho visto in kart, ha vinto il campionato europeo e il campionato mondiale di kart nel 2010 e 2011, poi ha avuto molto successo in tutte le categorie con cui ha corso.

READ  Mussolini e l'ascesa del movimento fascista in Italia

“Ha vinto in Formula Renault, GP3, Formula 2 e anche Formula E. Quindi penso che sia un pilota molto capace e meriti di essere in Formula 1. Non vediamo l’ora di vederlo. avere nella nostra macchina. »

Tost crede che, data la sua esperienza complessiva, De Vries sarà pronto e funzionante rapidamente la prossima stagione.

“Mi aspetto che questo periodo di apprendimento si riduca a pochi test. Ciò significa che mi aspetto che sia molto competitivo dalla prima gara del 2023”.

Tost ha ammesso che anche nel suo primo anno, De Vries avrà l’opportunità di diventare un leader della squadra insieme a Yuki Tsunoda.

“Vedremo. La direzione della squadra dipende anche dalle prestazioni della macchina. Se abbiamo una buona macchina è facile per entrambi i piloti. Se abbiamo problemi con la macchina, allora penso che non sarà così facile per sistemare tutto perché Nyck non ha molta esperienza in F1 e Yuki è ancora in un processo di apprendimento.

“Penso che l’anno prossimo Yuki dovrebbe essere sufficientemente misurato per dare consigli tecnici.

“Tuttavia, mi aspetto molto da Nyck perché ha l’esperienza delle categorie da corsa dove ha vinto gare e campionati, quindi ancora una volta se la macchina funziona penso che avremo un anno di successo. »

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.