Torna alla ribalta Mi Erin Terrell, storico avvocato di ex militari italiani

Di Luca Menesini

Inserito il 23 marzo 2022 alle 13:58 – Aggiornato il 24 marzo 2022 alle 05:38.

“Ho immaginato un giorno di mangiare la pizza con mio padre, da grande, in Italia” Felix respira, 30 anni. Suo padre, esule italiano, è stato arrestato nella primavera del 2021. Si è seduto accanto al giovane, nel seminterrato di una mensa italiana a nord di Parigi (non si pubblicano soprannomi su richiesta delle persone coinvolte), martedì 8 marzo . Concetta, 63 anni, risponde che loro “Ho sognato” tutti. Claudio, Pascal e Marie, gli altri tre presenti quel giorno, sono d’accordo. Ma tutti sanno anche che è impossibile.

Sebbene a ‘grande preoccupazione’ e molto ” confusione “, Piccole forze, unite, cercano di non perdere la speranza. Si aggrappano a un nome, spesso citato nelle loro discussioni: ME il Erin Terrell, avvocato di marito, moglie o padre. Questi ex militanti dell’estrema sinistra italiana lo sanno, da alcuni, da quarant’anni. divennero altri ” gli amici ” dall’avvocato. Durante gli “Anni di piombo” (1968-1982), furono accusati di aver avuto un ruolo in attentati terroristici.

Leggi anche Questo articolo è riservato ai nostri iscritti Come la Francia ha deciso di arrestare sette ex attivisti italiani
READ  Mama Roma, il primo hotel Mama Shelter in Italia, aprirà a luglio

A quel tempo, tutti loro furono condannati a lunghe pene detentive. A volte per sempre. Come diverse centinaia di attivisti precedenti, sono fuggiti dal loro governo e hanno trovato rifugio in Francia dagli anni ’80 e ’90, mettendo su famiglia lì, lavorando e anticipando un futuro pacifico. Lontano dalla lotta e dall’Italia.

Tutto è cambiato il 28 aprile 2021. Alle 6 del mattino, sette di loro (Roberta Capelli, Marina Petrella, Giovanni Alimonte, Enzo Calvetti, Narciso Manenti, Giorgio Petrostefani e Sergio Tornaghi) sono stati arrestati in Francia, dalla polizia antiterrorismo. Sarà seguito poco dopo da altri tre (Maurizio Di Marzio, Luigi Bergamin e Rafael Ventura).

Soprannominate “Red Shadows” dalla stampa italiana, in riferimento alle Brigate Rosse, queste 10 persone sono state arrestate per decisione di Emmanuel Macron, in risposta alle urgenti richieste di estradizione avanzate da diversi anni dallo Stato italiano. I fascicoli sono esaminati dalla Sezione Istruzioni della Corte d’Appello a partire da mercoledì 23 marzo di ogni settimana per un mese. Nel seminterrato del ristorante, Concetta riassume: “Ora siamo nelle mani di Erin Tyrell.”

Avvertimento di padre Pierre

Nulla potrebbe suggerire che M.E il Tyrell, ora sulla settantina, doveva diventare un consulente di dozzine di questi “Esiliati” Gli italiani sono il simbolo di una parte tragica della storia del loro Paese. In quel periodo, la giovane Irene Terrell, ex studentessa di lettere, filosofia e diritto a Parigi, scelse di diventare avvocato. Crea un portale di fronte a un’istituzione che schiaccia l’individuo”, Dice la persona che ha lavorato per un po’ con Gisele Halimi. “La cosa principale per me è unire diritto, uomo e politica”.

Hai ancora il 64,36% di questo articolo da leggere. Quanto segue è riservato agli abbonati.

READ  Incontro dei ministri degli esteri e dello sviluppo del G7: Marc Garneau e Carina Gould concludono la loro visita - 45eNord.ca

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.