Stillwater: Quanto è stimolante il nuovo film di Matt Damon per il caso di Amanda Knox?

Nel nuovo film di Matt Damone Acqua naturale, l’ex Jason Bourne scambia i suoi gadget da spia per una storia drammatica su una giovane donna che, mentre attraversa l’Europa, viene imprigionata per l’omicidio che sostiene di non aver commesso.

Regista e co-autore di Acqua naturalee Tom McCarthy, spiegato a Fiera della vanità Il film è direttamente ispirato all’epica Amanda Knox che ha avuto luogo in Italia dopo che la coinquilina della signora Knox è stata assassinata a Perugia nel 2007. Knox, uno studente americano in Italia, è stato arrestato come sospetto e imprigionato per quattro anni. (Nel 2015, Knox è stato finalmente assolto dall’omicidio dalle più alte corti italiane.)

Come molte persone in tutto il mondo, McCarthy era affascinato dalla storia. E il regista – che ha vinto un Oscar nel 2016 per il suo co-adattamento di un film Boston Globe Sugli abusi sessuali della Chiesa cattolica per Riflettore – Non poteva fare a meno di immaginare come si sarebbe sentito se fosse stato Knox.

McCarthy ha detto: “Ho seguito da vicino molti dei personaggi che circondano il caso, ma la prima cosa che ho tralasciato è stata che mi chiedevo cosa potesse significare per uno studente universitario americano. Vai”. [en Europe] Per quello che deve essere uno dei momenti più emozionanti nella vita di un giovane adulto e per ritrovarsi coinvolto in questa tragedia. Ci sono stati così tanti colpi di scena in questa storia che tutti gli spettatori ne sono rimasti affascinati… chi sono le persone che visita e quali sono le loro relazioni? Qual è la storia Di Data ? “

READ  "Questi belgi ******** non ci hanno dato alcun punto."

La dinamica che ha incuriosito di più McCarthy è il rapporto della giovane donna con il padre. Con l’aiuto di scrittori francesi Thomas Bidgin e Noah DebreMcCarthy dà vita a una relazione immaginaria e a una storia ispirata a questa storia vera.

Il regista spiega: “Abbiamo deciso di accantonare il caso di Amanda Knox, ma siamo rimasti coinvolti nella storia – un americano che studia all’estero che è stato coinvolto in un crimine thriller e finisce in prigione – e immagina tutto intorno a lui”.

“Cosa c’è di più interessante? [McCarthy]Questo è quello che succede dopo che tutte le telecamere sono sparite, e cosa succede alla famiglia dopo”, ha detto Matt Damon Fiera della vanità In un’altra intervista. “E poi hanno inventato la storia di un serial killer dell’Oklahoma che si connette con sua figlia a quel tipo di stress, e porta con sé tutta questa tristezza, vergogna e dolore”. È un uomo che ha devastato questa relazione e sta cercando di sistemarla mentre deve convivere con il fatto che sua figlia è in prigione. In qualche modo si sente responsabile di dove è arrivata e dove l’ha portata la sua vita. Quindi penso che sia un punto di partenza davvero interessante per il film. “

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *