Spagna | Madrid continua a soffrire per lo scandalo dello spionaggio

Il governo spagnolo sta lottando per districarsi da uno scandalo scatenato dalle rivelazioni secondo cui decine di personalità catalane sono state prese di mira da un potente programma spyware. cavallo alato.

Inserito ieri alle 7:00

Marco Tebodeau

Marco Tebodeau
Giornalismo

E il ministro della Difesa Margarita Robles ha annunciato a metà della scorsa settimana il licenziamento del direttore del Centro nazionale di intelligence spagnolo, Paz Esteban, senza poter insabbiare il caso.

Sebbene il politico abbia semplicemente affermato che la decisione era necessaria per “rafforzare” e “modernizzare” i servizi di intelligence, l’iniziativa è stata ampiamente vista come un gesto politico inteso a placare la rabbia degli alleati catalani contro il governo del primo ministro socialista. Pedro Sanchez.

Tra gli obiettivi del controverso programma c’è il capo del governo regionale catalano, Pierre Aragon, che guida il Partito Repubblicano della Sinistra della Catalogna (ERC), una formazione indipendente che sostiene Sanchez.

Fino a che punto si spingerà il malcontento?

Juan Ramon Resina, professore alla Stanford University che segue da vicino gli sviluppi politici in Catalogna e Spagna, non pensa che l’Aragona spingerà il malcontento al punto da rovesciare il governo centrale.

Non vorrà accettare la partenza di Mme Esteban, dal momento che gli elettori catalani potrebbero non perdonarlo per essere così soddisfatto di Madrid in queste circostanze, dice.

Ciò che i catalani eletti vogliono veramente è la partenza di M.me Robles, ma non credo che lo capiranno.

Il professor Juan Ramon Resina della Stanford University

Le prime accuse di intercettazioni contro i leader catalani sono emerse nel 2020 dopo che un’indagine di Citizen Lab, a Toronto, ha mostrato che almeno tre funzionari eletti della regione erano stati spiati, incluso l’allora presidente del parlamento catalano. a cavallo alato.

I ricercatori canadesi hanno continuato i loro sforzi e sono giunti a una conclusione esplosiva, in un rapporto pubblicato a metà aprile, che almeno 65 persone direttamente o indirettamente collegate al movimento per l’indipendenza erano state monitorate tramite spyware.

READ  Progetto di riforma elettorale democratica | Profonde divisioni al Senato dopo che i repubblicani si rifiutano di aprire il dibattito

accesso remoto

Il prodotto del Gruppo NSO, azienda israeliana, consente l’accesso remoto a tutti i contenuti mobili e in alcuni casi può essere installato senza che il proprietario attivi un collegamento danneggiato.

Il software dovrebbe essere ufficialmente utilizzato dai paesi per combattere la criminalità e il terrorismo, ma numerose indagini hanno dimostrato che è stato utilizzato in molti paesi per spiare oppositori, giornalisti o attori politici.

Tra le vittime i cui telefoni sono stati colpiti nel contesto di Catalangat ci sono diversi membri del Parlamento europeo, leader di alto rango come il signor Aragon, nonché avvocati e membri di organizzazioni civiche.

Il team di Citizen Lab ha chiarito che non possono assegnare inequivocabilmente la responsabilità delle intercettazioni telefoniche a un particolare governo, ma ha notato che forti prove circostanziali puntano a Madrid.

Il sig. Resina osserva che lo stato spagnolo inizialmente ha respinto le accuse di intercettazioni di fronte al sig.me Esteban non era d’accordo davanti a una commissione parlamentare la scorsa settimana sul fatto che i funzionari catalani eletti fossero già nel mirino della CNI. Ha confermato, senza entrare nei dettagli, che tutto è stato fatto legalmente.

vulnerabilità

L’accordo si è complicato dopo che il governo ha annunciato contemporaneamente che il sig. Sanchez e il sig.me Anche Robles è stato preso di mira cavallo alato. I media locali hanno affermato che questa sorveglianza, avvenuta nel 2021, potrebbe essere stata chiarita dal Marocco durante una crisi diplomatica con Madrid.

quotidiano El PaísIn un editoriale pubblicato qualche giorno fa, ha osservato che le carenze della sicurezza dello Stato spagnola evidenziate dalle intercettazioni dei ministri “non possono rimanere senza conseguenze”, più che dalle intercettazioni senza una giustificazione dettagliata da parte del CNI di molti leader catalani.

READ  La dichiarazione dei redditi di Donald Trump dovrebbe andare al Congresso

Juan Ramon Resina sospetta che il governo centrale cercherà davvero di fare piena luce sulle azioni dei servizi segreti catalani.

Durante la prima rivelazione di ascolto con cavallo alato Nel 2020 le richieste di indagine pubblica sono rimaste senza risposta. “Tutti i grandi partiti [à Madrid] Restate uniti su questo argomento”, osserva l’analista.

La destra spagnola ha anche criticato la decisione di licenziare il direttore del Cni, il quotidiano ABC È arrivato al punto di parlare di un “colpo di stato” che ha rappresentato “un’altra vittoria per i separatisti catalani”.

La polemica arriva con l’ascesa del Partito popolare nei sondaggi di opinione. Secondo Politico, il partito di destra sarebbe in grado di conquistare una maggioranza esigua con il sostegno del partito di estrema destra Vox in caso di nuove elezioni.

Il ritiro del sostegno del CER al governo di Pedro Sánchez in questo contesto potrebbe portare a un importante cambiamento politico. “Ecco perché non scuoteranno molto la barca”, osserva il signor Resina.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.