Google Pixel Watch utilizzerà un chip di datazione… dal 2018

Google ha realizzato l’orologio Pixel ufficiale questa settimana, il primo orologio collegato ad esso, ma non ha rivelato le caratteristiche tecniche. Sfortunatamente, una fuga di notizie ha rivelato che l’orologio sarà dotato di un chip che risale al 2018.

Chip Exynos 2018 per Pixel Watch

secondo 9to5GoogleIl Google Pixel Watch funzionerà grazie all’Exynos 9110, un chip Samsung che il produttore coreano ha utilizzato per la prima volta nel suo Galaxy Watch connesso che contiene nato nel 2018. Questa scelta è più che sorprendente dato che ci sono modelli più recenti con prestazioni migliori e una migliore gestione dell’alimentazione per una migliore autonomia. Possiamo citare ad esempio l’Exynos W920 che si trova nel Galaxy Watch 4.

Exynos W920 ha un pattern a 5 nm e utilizza core Corex-A55. Per Exynos 9110, è un core da 10 nm e un core Corex-A53. Secondo Samsung, il suo ultimo modello consente un aumento delle prestazioni del 20% nella parte del processore e prestazioni grafiche dieci volte superiori.

Perché questa scelta? C’è una teoria in giro secondo cui lo sviluppo di Google Watch è in circolazione da un po’ e l’Exynos 9110 era l’ultimo chip quando è iniziata la progettazione. Il passaggio al nuovo chip di Samsung potrebbe avere un impatto sullo sviluppo e quindi sulla data di uscita del Pixel Watch, e da qui l’interesse a preservare il vecchio chip. Naturalmente, questa non è una buona notizia per prestazioni e durata della batteria.

Google Pixel Watch sarà introdotto entro la fine dell’autunno con Pixel 7 e 7 Pro. Non ci sono dettagli su specifiche o prezzi.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.