Scienziati canadesi celebrano la nascita storica del telescopio spaziale

Mentre gli spettatori di tutto il mondo osservavano il lancio del razzo che trasportava il James Webb Space Telescope la mattina di Natale, gli scienziati canadesi che hanno svolto un ruolo fondamentale nella sua creazione sono andati avanti.

Il telescopio, realizzato dalla Nasa, dall’Agenzia spaziale canadese (Csa) e dall’Agenzia spaziale europea, è volato sabato dalla Guyana francese sulla costa nord-orientale del Sud America, a bordo di un razzo Ariane.

L’astrofisica Natalie Ollett, coordinatrice scientifica canadese del telescopio, ha partecipato alla tanto attesa festa di lancio con la sua famiglia.

“Vedere il telescopio lasciare la Terra… che gioia natalizia”, ​​ha detto Owlette in un’intervista sabato.

“Ho pianto. Abbiamo girato un video per celebrare questo momento. Il lancio è andato perfettamente”.

Il telescopio cercherà dettagli senza precedenti delle prime galassie create dopo il Big Bang e lo sviluppo di pianeti potenzialmente favorevoli alla vita al di fuori del nostro sistema solare.

Per Lisa Campbell, capo dell’Agenzia spaziale canadese, il lancio è stato il culmine di un sogno durato 30 anni.

“Che giornata straordinaria”, ha esclamato Lisa Campbell.

È il più potente osservatorio spaziale mai costruito. “

Canada Post

Ha detto che il Canada ha lavorato sul telescopio spaziale James Webb quasi dall’inizio e sarà tra i primi paesi a studiarne i risultati.

“Questo è un nuovo passo nell’astronomia, nella comprensione dell’universo e del nostro posto in esso”, ha aggiunto il presidente dell’ASC.

Queste scoperte scientifiche saranno rese possibili dall’esperienza del Canada in astronomia. “

Almeno la metà dei 600 scienziati della Canadian Astronomical Society ha contribuito alla creazione del telescopio e decine di ingegneri fanno parte del suo team di progettazione.

READ  Videogiochi | Durata delle interruzioni di Twitch Star, record dei follower

Natalie Owlette nota che i lavori sul telescopio sono appena iniziati.

Ha detto che la maggior parte delle persone ha familiarità con il telescopio spaziale Hubble, lanciato nel 1990, ma Webb dovrebbe essere 100 volte più potente.

“Ci riferiamo spesso a Webb come al successore di Hubble”, ha spiegato.

“Webb è molto più grande, cattura oggetti più distanti in condizioni di scarsa illuminazione e approfondisce la storia dell’universo”.

Il telescopio da 10 miliardi di dollari ha iniziato a correre verso la sua destinazione di 1,6 milioni di chilometri, più di quattro volte oltre la luna. Ci vorrà un mese per arrivarci e altri cinque mesi prima che i suoi occhi a infrarossi siano pronti per iniziare a scansionare l’universo.

Per raggiungere questo obiettivo, il telescopio utilizzerà un rivelatore a guida di precisione (FGS) e un imager non a fessura e lo spettrometro nel vicino infrarosso (NIRISS), uno strumento che consentirà agli astronomi di osservare galassie lontane e studiare le atmosfere degli esopianeti.

Entrambi questi strumenti sono progettati e realizzati in Canada.

“Siamo gli occhi del telescopio, occhi canadesi che permettono tutte le osservazioni”, ha detto Natalie Owlette. Il Canada non è mai stato coinvolto a questo livello in questo tipo di progetti”.

Il ministro dell’Innovazione François-Philippe Champagne ha rilasciato una dichiarazione congratulandosi con l’esperienza canadese, affermando che i precedenti investimenti nelle tecnologie spaziali hanno consentito al paese di essere un “partner attivo in questa entusiasmante missione”.

“Ancora una volta, il settore spaziale canadese sta spingendo i confini della scienza e, soprattutto, dell’astronomia”, ha affermato Champagne. “Il Telescopio Webb è la più grande missione spaziale scientifica nei 60 anni del Canadian Space Program”.

Siamo gli occhi del telescopio, sono gli occhi canadesi che permettono tutte le osservazioni.

Per Daryl Haggard, professore di fisica alla McGill University di Montreal e ricercatore associato del James Webb Space Telescope, il dispositivo è un innegabile motivo di orgoglio.

“Stavamo guardando il video di lancio e mio marito stava sottolineando che poteva vedere il logo della NASA, così come l’Agenzia spaziale canadese, proprio lì sul razzo”, ha detto con voce incerta. a causa dell’emozione.

“È molto bello.”

Daryl Haggard ha detto che spera che il progetto metta il Canada sulla mappa per la sua competenza astronomica.

Le persone generalmente si riferiscono alla Canadian Space Force, ha detto, ma il paese fa molto di più. Il braccio robotico è stato coinvolto nelle missioni dello space shuttle statunitense per quasi 30 anni, a partire dal 1981.

In cambio del suo contributo al telescopio, il Canada ha la garanzia di avere almeno il cinque percento del tempo di osservazione del telescopio, una volta che i dati inizieranno ad arrivare tra circa sei mesi.

Lisa Campbell ha affermato che ciò consentirà agli scienziati canadesi di continuare i loro studi su esopianeti e buchi neri, tra le altre cose.

“Saremo in grado di vedere i fenomeni all’origine della creazione e della storia del nostro universo”, ha detto.

“Spesso ci chiediamo perché esploriamo lo spazio, ma questo ci dirà molto”.

In associazione con The Associated Press e Bob Weber a Edmonton

Guarda il video

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *