Ragnarok sarà l’ultimo episodio dei paesi nordici e va bene

È in un’intervista con il podcaster capitano cuba Che Cory Balrog, produttore di God of War Ragnarok, ha rivelato che questa seconda opera concluderà le avventure di Kratos e Atreus nelle terre dei Vichinghi. Una decisione divertente per un gioco che avrebbe potuto essere una trilogia, ma il motivo è eccellente e sarebbe bello se altri studi ne fossero ispirati.

Credito immagine: Sony

Secondo Cory Balrog, lo sviluppo del primo God of War in realtà ha richiesto 5 anni e il secondo episodio ha richiesto altri 5 anni. Pubblicare una trilogia in 15 anni per raccontare una singola storia è una cosa molto elastica in termini di tempo, sviluppatori e pubblico. Inoltre, se questo nome di God of War ha Ragnarok è equivalente all’apocalisse, ma in una versione lunga notte seguita da una grande battaglia finale.

In effetti, sono passati più di 10 anni da quando la trilogia è stata resa pubblica, dato che per lui la trilogia inizia mentre viene commercializzata e non sviluppata. In ogni caso, l’esaurimento dello studio avrebbe potuto continuare per anni sulla stessa storia. Tuttavia, le avventure di Kratos non finiranno di certo dopo gli dei nordici, gli dei romani non sono mai stati visitati prima, proprio come gli dei indù e il famoso Kali.

Leggi anche: Dio della guerra, Ratchet e Clank, Forbidden West e altro Gran Turismo 7 su PC?

READ  Cambiamento climatico | La NASA e l'Agenzia spaziale europea formano una partnership

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *