Questo è DAEDALUS, il robot europeo che vuole esplorare le grotte della luna

L’esplorazione dello spazio richiede mezzi e tecnologie enormi, tanto diversi quanto loro. Soprattutto perché è necessario fare a meno dell’esistenza umana, almeno nella maggior parte dei casi. Allora i robot sarebbero perfetti.

Per essere in grado di esplorareSpazioDobbiamo essere in grado di fare a meno di un essere umano. Quest’ultimo non è ancora sufficientemente attrezzato per arrivarci da un lato e raggiungere zone specifiche dall’altro. Il Robot Può essere molto utile. Quindi l’Agenzia spaziale europea ha grandi speranze LU DAEDALUS Droid Per esplorare le grotte della luna.

DAEDALUS, un robot per l’esplorazione di grotte lunari

Se le persone devono rimanere sulla luna per lunghi periodi, sarà imperativo che siano in grado di utilizzare le risorse sottostanti Superficie – aspetto esteriore Dalla nostra luna naturale. Un robot dal design insolito può aiutare in questo compito. L’Agenzia spaziale europea (ESA) ha deciso di sostenere il progetto DAEDALUS (Landing and Exploration in Autonomy of Deep Sub-Lunar Structures). Questo è un robot simile a una palla di criceto progettato dalla Julius-Maximilians-University per studiare le grotte lunari.

Missione che potrebbe essere cruciale per stabilirsi permanentemente sulla Luna

Questa sfera da 18,1 pollici (46 cm) è alimentata da un cavo e utilizza una combinazione di telecamere stereoscopiche e LiDAR per mappare lo spazio circostante sotterraneo mentre si sviluppa in modo indipendente in detto ambiente. Nel frattempo, la dosimetria e i sensori di temperatura consentono alle grotte di valutare il pericolo per la vita umana, rendendo i loro bracci estensibili in grado di testare le rocce lunari e rimuovere alcuni ostacoli.

DAEDALUS è il prof Concetto Il robot di esplorazione di grande interesse dell’Agenzia spaziale europea, ma nulla può garantire che un giorno finirà sulla superficie della Luna. Può comunque essere uno strumento fondamentale se diventa realtà. I ricercatori possono trovare materiale molto ben conservato, forse anche ghiaccio. Alcune di queste grotte possono creare campeggi umani ideali sulla luna, in quanto possono proteggere da piccole meteore, radiazioni e temperature estreme. Gli esploratori non avranno più bisogno di costruire habitat così complessi perché vivranno sotto la superficie.

READ  Light of Death 2: Techland brise le silence

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *