Quasi 9.000 specie di organismi marini sono vittime dell’influenza aviaria in cinque mesi

Quasi 9.000 specie di organismi marini sono vittime dell’influenza aviaria in cinque mesi
Santiago del Cile, Cile | AFP | GIOVEDÌ 25/05/2023 – Quasi 9.000 leoni marini, pinguini, lontre e piccoli cetacei sono morti dall’inizio dell’anno in Cile a causa dell’influenza aviaria che sta colpendo duramente la costa settentrionale del paese, ha annunciato giovedì il Servizio nazionale per la pesca e l’acquacoltura. Cernapesca).

Ad oggi sono morti 7.654 leoni marini, 1.186 pinguini di Humboldt, una specie in via di estinzione che nidifica solo in Cile e Perù, 25 lontre marine, 19 focene, 12 delfini cileni e una volpe cilena sono spiaggiati sulle coste del Paese. In un comunicato stampa.

Aggiunge che la malattia è presente in 12 distretti su 16 nel paese. Le specie colpite più di recente sono la lontra cilena, un esempio della quale si è arenata di recente nella regione di Magallanes, più a sud.

“Con la conferma di una nuova specie e di una nuova area si attivano protocolli attivi di controllo costiero e si coordina con le autorità preposte il seppellimento degli animali spiaggiati, al fine di evitare la diffusione del virus”, ha osservato il direttore ad interim di Sernapesca. . Esteban Donoso.

Le coste settentrionali del Cile sono le più colpite. Lo scorso fine settimana, più di 227 leoni marini e 45 pinguini di Humboldt sono stati trovati morti sulle spiagge della regione di Chaniaral.

Alla fine di marzo, il Cile ha segnalato il suo primo caso umano di influenza aviaria, un uomo di 53 anni. La trasmissione all’uomo è rara e di solito avviene attraverso uno stretto contatto con animali infetti.

Il Cile ha rilevato il virus anche negli uccelli selvatici.

READ  Yves Piquet, Head of Crop Sciences a Lione, dirige Bayer France

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *