Pinocchio: Mathieu Garonne si è ispirato a suo figlio

Il regista italiano Matteo Garrone torna alle fonti per “Pinocchio”, un racconto per bambini scritto da Carlo Collodi e pubblicato nel 1883. Ha tratto ispirazione dal rapporto con suo figlio per rappresentare la bambola di legno che sogna di diventare un essere umano. Colloquio…

Tutti conoscono la storia di Pinocchio, promossa dagli studi di animazione Disney nel 1940. La storia è stata pubblicata per la prima volta su una rivista italiana per bambini e la storia è stata tradotta in più di 300 lingue. Le avventure di Pinocchio potrebbe essere il libro più venduto…dopo la Bibbia!

“Volevo fare un film che fosse fedele all’originale e che sorprendesse gli spettatori. Mateo Garonne ha sottolineato durante un’intervista con QMI che presentare al pubblico era la sfida principale.

viaggio nel tempo …

Affascinato da “Pinocchio” fin dalla prima infanzia – conserva con cura lo “storyboard” della scena, dipinto quando aveva 5 o 6 anni – Matteo Garrone spiega di aver “cercato di ritrovare lo stile semplice e puro perduto. [avec l’âge adulte]. Nella realizzazione del film abbiamo lavorato sulle illustrazioni di Enrico Mazzanti, le prime in assoluto per il racconto. Ho avuto molte altre influenze. Abbiamo fatto molte ricerche e trovato foto della fine del 19° secolo che mostrano la povertà, gli agricoltori e tutta l’Italia di quel tempo”.

Perché, puntualizza, «non dobbiamo dimenticare che questa storia è una storia di contadini, è una storia di povertà. Volevamo ritrovare l’Italia che sta scomparendo».

Matteo Garrone ha scelto Roberto Benigni per interpretare Geppetto, il salvadanaio e “padre” di Pinocchio. “Ho avuto la fortuna di avere Roberto al mio fianco. È cresciuto in questo mondo, in Toscana, proprio accanto a dove Collodi ha scritto ‘Pinocchio’. È cresciuto in una famiglia di contadini molto povera. Nessun altro poteva aiutarmi così tanto in costruire questo universo.”

READ  Le incredibili richieste finanziarie di Lino Ventura per il suo primo ruolo

Il giovane Federico Illabi interpreta Pinocchio. Il ragazzo ha subito sessioni di trucco giornaliere di quattro ore per tre mesi per sembrare una bambola di legno.

“Federico è un bravissimo attore. L’ho scelto principalmente per la sua determinazione. Il suo approccio è stato quello della giovane perfezione. Di norma cerco di scegliere attori che abbiano un tratto in comune con il loro personaggio. Nel caso di Federico credo che non c’è nessuno più lontano da lui di Pinocchio. La bambola elude regole e doveri. E responsabilità mentre Federico è esattamente l’opposto. È determinato, forte, incredibile, generoso. Federico aveva otto anni al momento delle riprese e abbiamo cercato di giocare e lavorare sull’ingenuità del personaggio”.

Lontano dall’altro Pinocchio

Matteo Garrone è cresciuto con l’adattamento realizzato negli anni ’70 per la televisione italiana da Luigi Comencini dove Nino Manfredi interpretava Geppetto e Gina Lollobrigida interpretava la Fata. “Non sarà il mio ultimo film, ma per me era importante avere un adattamento italiano, girato in Italia con attori italiani, della storia”, dice.

“Fare un film per bambini è una grande responsabilità”, aggiunge. La cosa più importante era vedere le loro reazioni, vedere il loro stupore dal film”.

Molte delle scene sorprenderanno effettivamente gli spettatori, anche se sono nel libro. Quello che ha un giudice/scimmia che condanna Pinocchio quando ruba qualcosa è uno di loro. Ma il regista ha scritto momenti che non si trovano nell’opera originale, compresa la scena in cui Geppetto ripara il viso divertente di Pinocchio.

“È un’idea che mi è venuta fin dall’inizio. È stato un lungo processo per realizzare il film, ci sono voluti due anni, ma quella scena è stata la ragione principale per realizzare il film, era quella che avevo in mente quando sono arrivato stanco di aspettare. Sono sicuro che a Collodi sarebbe piaciuto perché no Tradisce lo spirito del libro ed è stato ispirato da mio figlio. Devo dire che ho potuto concepire “Pinocchio” grazie al rapporto che ho con mio figlio .”

READ  Napoleon di Ridley Scott: Jodi Comer, la star di Killing Eve, si unisce a Joaquin Phoenix in the Kitbag

“Pinocchio” arriva nei cinema di tutto il Quebec l’11 giugno.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *