Nonostante le critiche, Ross Brawn scivola in uno sprint sprint

Per la seconda volta nella storia della Formula 1, è stata organizzata una gara sprint per determinare la griglia di partenza del Gran Premio d’Italia a Monza. Se il dato di Silverstone (Gran Bretagna) ha fatto qualche promessa, la gara sprint di Monza ha mostrato i suoi limiti e ha provocato un gran numero di reazioni negative. Sergio Perez (Red Bull) “molto noioso”, o il ferro di Pierre Gasly (AlphaTauri) contro questo formato presentato come intrattenimento ricco di azione. « Guardando la gara dall’esterno ovviamente non ho visto sorpassi”. Nonostante le recensioni negative, Ross Brawn non si muove. “Ci sono molti aspetti positivi di cui liberarsi, questo ha destabilizzato la classifica e ha portato a una griglia leggermente sviluppata, che a sua volta ha creato una dinamica diversa in gara. ».

Tre giorni di emozioni invece di due.

Dopo un format del fine settimana che non si è mosso da decenni, il cambiamento è il benvenuto secondo l’amministratore delegato della F1. “Abbiamo avuto tre giorni di eccitazione e tensione. Di solito hai solo due giorni. Credo fermamente che l’intero evento sia stato migliorato e, come ho detto, ha davvero scosso la classifica del Grand Prix”. Al termine della stagione verrà effettuata una valutazione di questo nuovo format. “La Formula 1 ha avuto il coraggio di condurre questo esperimento e dare l’opportunità di rivedere questo format. Abbiamo ancora il vantaggio (in Brasile) per provare questo format. Poi valuteremo oggettivamente la gara sprint”. Vedremo di nuovo le gare di sprint per la stagione 2022 di F1? Difficile da dire…

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *