Nacon acquista Ishtar Games e creerà un marchio di gioco indipendente | Xbox One

Nacon ha annunciato in un comunicato stampa l’acquisizione di Ishtar Games, lo studio francese indipendente che ha sviluppato in particolare The Last Spell, un gioco di successo che è stato un enorme successo su Steam con almeno 150.000 vendite. Con questa acquisizione, Nacon creerà il marchio Ishtar per aiutare a creare e commercializzare giochi indipendenti al 100%.

Nacon condivide le sue competenze, risorse e supporto

Grazie a questo processo, il gruppo francese possiede ora 14 studi e la creazione del marchio Ishtar consentirà loro di supervisionare e supportare diversi altri progetti indipendenti. Questo tag sarà gestito dal team di Ishtar Games, un team competente che ha dimostrato le sue capacità e creatività con Dead in Bermuda e Dead in Vinland in particolare.

Il marchio Ishtar dovrà ricercare e sviluppare nuovi giochi con un grande potenziale mantenendo i propri valori che si concentrano sugli universi profondi e innovativi. L’azienda potrà anche firmare e collaborare con altri studi per offrire un catalogo di videogiochi in continua espansione. Il gioco gestionale Lakeburg Legacies annunciato all’E3 è uno dei loro progetti.

Alan Falk, Presidente e CEO di Nacon, ha dichiarato:

“Questa acquisizione e creazione del marchio dimostra l’ambizione e il desiderio di Nacon di offrire giochi di alta qualità, sviluppati da e per i giocatori. Il team di Ishtar Games ci consentirà di avanzare nel settore dei giochi indie”.

Ishtar Games sarà sempre gestito da Matthew Riches e dai suoi 30 dipendenti sparsi tra Lille e Bordeaux. Questa collaborazione con Nacon sarà vantaggiosa per questi due giocatori di videogiochi francesi che sono associati ai valori di creatività, innovazione e indipendenza. Nacon fornirà supporto finanziario e un ottimo supporto per le relazioni.

READ  Twitter verifica un pulsante "Annulla" durante la pubblicazione di un Tweet

Con questa fusione, la divisione videogiochi di Nacon avrà ora 14 siti di sviluppo con quasi 600 sviluppatori e il supporto di un team di editori di 70 persone. La strategia di crescita avviata da Nacon dovrebbe essere perseguita attivamente per sviluppare nuovi giochi indie nei prossimi anni.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *