Metz. Quasi 1.200 studenti al Festival della Scienza al Lycée Louis-Vincent

Come funzionano la tensione superficiale o il campo magnetico? Quali effetti produce l’azoto liquido? Per avere risposte a queste domande basta recarsi al Lycée Louis-Vincent sabato 15 ottobre, in occasione del Festival della Scienza.

Questa settimana centinaia di scolari, dalle elementari alle seconde, hanno già preso parte all’esercizio. “Stiamo assistendo a circa 1.200 alunni”, spiega Laurette Chaleix, Direttore della Formazione al Lycée Louis-Vincent.

Questo contenuto è stato bloccato perché non hai accettato cookie e altri tracker.

clic “Approvato”verranno depositati cookie e altri tracker e potrai visualizzarne il contenuto (maggiori informazioni).

clic “Accetto tutti i cookie”Autorizzi il deposito di cookie e altri strumenti di tracciamento per memorizzare i tuoi dati sui nostri siti Web e applicazioni ai fini della personalizzazione e del targeting degli annunci.

Hai la possibilità di revocare il tuo consenso in qualsiasi momento facendo riferimento alla nostra Politica sulla protezione dei dati.
Gestisci le mie scelte



Adattarsi al pubblico

Gli studenti di chimica dei BTS indossavano la camicetta dell’insegnante. Animano i diversi stand, come Laura, Amanda e Candice. Spiegano ai visitatori il fenomeno della tensione superficiale, che permette ad esempio a un CD di galleggiare sulla superficie dell’acqua.

“E’ la prima volta che facciamo una presentazione davanti a un pubblico”, dice Laura. Il segreto di un workshop di successo? “Devi adattarti al pubblico”, spiega. “È più facile da spiegare ai più piccoli”, sottolinea Axel, Maxins e Lucas, che tengono un seminario sul magnetismo. “Ci sono meno termini tecnici”, afferma Axel.

“Non disonorarli con la conoscenza”

Davanti alla piattaforma di tensione superficiale, gli studenti CM1 della Cressot School di Montigny-lès-Metz hanno ascoltato in silenzio la presentazione degli studenti BTS, prendendo attentamente appunti. Nel frattempo, un’altra parte della classe ha ascoltato una presentazione sull’azoto liquido. La batteria è stata immersa in azoto liquido. “Hai intenzione di esplodere?” Poi un piccolo ha chiesto. Gli è stato detto: “No!”

READ  Sfide delle città climatiche in Quebec

Laurette Chaleix spiega “È per tutti i livelli. Cerchiamo di non disgustarli con la scienza, in Francia ci mancano davvero gli scienziati. E non perché fai un corso generale non puoi diventare un ingegnere!”

Ingresso gratuito sabato 15 ottobre fino alle 18:00. Possibilità di parcheggio in cortile.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.