L’Italia per il Chaumont Donjon Lions Club

Il 22 ottobre, all’insegna dell’Italia, il Lions Club Chaumont Donjon ha offerto una cena danzante presso il municipio di Brottes. Questa idea ha sedotto molti ospiti che sono venuti in gran numero a questo evento festivo.

Christine Pacteau Lemarquis, presidente dell’associazione, ha presentato la serata e raccontato brevemente gli obiettivi del club di servizio, orientato alle persone in generale, alle esigenze specifiche come l’operazione “Mille Couches” per il Restos du Cœur, l’invio di cibo in Ucraina , uno spettacolo da Eugénie Beaudel o l’acquisto di tablet digitali.

Ad accogliere gli ospiti, il gruppo folcloristico Dulcimer de Langres, vestito con i colori del Carnevale di Venezia, ha dato il tono a una serata attesa dagli ospiti in cerca di distrazioni a seguito della pandemia e delle notizie poco incoraggianti della cronaca del momento .

In cucina la squadra del catering era al top e durante l’aperitivo salvifico, il gruppo Dulcimer si è esibito in alcune performance molto apprezzate dai presenti, lasciando il posto alla gastronomia e poi ai ballerini che, a loro volta, hanno invaso il pavimento fino a tarda notte.

La presidente ringrazia coloro che la circondano all’interno dell’associazione, il gruppo di ballerini e anche gli studenti del CFA de Chaumont che hanno contribuito alla preparazione del pasto.

Dal nostro corrispondente Norbert Monzein

READ  40.000 studenti hanno abbandonato le scuole dopo la chiusura delle scuole

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.