L’Italia blocca i beni degli oligarchi russi per 140 milioni di euro

Il governo italiano ha annunciato sabato che il valore dei beni finora congelati degli oligarchi russi nella penisola ammontava a circa 140 milioni di euro, compresi gli yacht posti in amministrazione controllata venerdì.

• Leggi anche: [EN DIRECT] 10E il Giornata della guerra in Ucraina: ecco tutti gli sviluppi

• Leggi anche: “L’esercito russo continua a bombardare i civili”, ha detto la giornalista Tetiana Ogarkova.

• Leggi anche: Dopo l’esitazione, moda e lusso si stanno allontanando cautamente dalla Russia

Il più importante è lo yacht signora M, Vale 65 milioni di euro e appartiene ad Alexei Mordashov, l’oligarca russo vicino a Vladimir Putin e bersaglio delle sanzioni Ue dopo l’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca.

secondo yacht Lina, Vale circa 50 milioni di euro ed è di proprietà di Gennady Timchenko, il miliardario co-fondatore di Gunvor, società di commercio di materie prime, anch’esso posto in amministrazione controllata venerdì.

Inoltre, è stato posto in amministrazione controllata un immobile in Sardegna del valore di circa 17 milioni di euro appartenente al miliardario russo Alisher Usmanov.

Sono stati prenotati anche altri immobili, di proprietà di due persone ritenute vicine alla potenza russa e per un valore complessivo di circa 11 milioni di euro, come stabilito dal governo italiano.

Le sanzioni europee prendono di mira più di 500 persone o entità russe, i cui beni e risorse economiche dovrebbero essere gradualmente congelati man mano che i paesi europei sono in grado di individuarli e collegarli ai loro proprietari.

Guarda anche

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.