L’invito di Putin a partecipare al G20: Washington rifiuta di agire “come se nulla fosse”

Gli Stati Uniti hanno dichiarato venerdì di essersi rifiutati di trattare Vladimir Putin “come se nulla fosse” dopo l’invasione russa dell’Ucraina, commentando l’invito del presidente russo al vertice del Gruppo dei 20 previsto per novembre, così come il suo omologo ucraino Volodymyr Zelensky.

• Leggi anche: TVA News in Ucraina – Diario di guerra

• Leggi anche: Putin fa quello che vuole quando vuole.

• Leggi anche: diretto | Sessantacinquesimo giorno di guerra in Ucraina

“Gli Stati Uniti continuano a credere che non possiamo ignorare la partecipazione della Russia alla comunità internazionale o alle istituzioni internazionali”, ha detto il portiere ai giornalisti, la vice portavoce del Dipartimento di Stato Galina Porter.

Non ha specificato se Washington, a causa di questo invito, si rifiuterà o meno di andare al vertice.

L’Indonesia ha annunciato venerdì di aver esteso l’invito a Volodymyr Zelensky e ha confermato di aver invitato la Russia, membro di questo gruppo che comprende le maggiori economie del mondo, nonché il suo presidente Vladimir Putin, al vertice del G20 previsto per novembre.

Accogliendo con favore l’invito degli ucraini, la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki ha detto ai giornalisti che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden “ha espresso pubblicamente la sua opposizione alla presenza del presidente Putin nel G-20”.

Jen Psaki ha aggiunto che gli Stati Uniti sono in contatto con gli indonesiani e che l’invito russo risale a prima dell’invasione iniziata il 24 febbraio.

L’Indonesia, che quest’anno presiede il G20, è stata sottoposta a forti pressioni da parte dell’Occidente, guidato dagli Stati Uniti, per escludere la Russia dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina.

READ  Joe Biden prende l'iniziativa sul tema caldo del franchising

Ma Giacarta ha resistito, sostenendo che la sua posizione di ospite richiedeva che rimanesse “neutrale”, e il suo presidente, Joko Widodo, ha suggerito che invitare il presidente ucraino fosse quindi un compromesso.

Ascolta il rapporto di Guillaume Lavoie sul microfono di Mario Dumont su QUB Radio:


You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.