L’elicottero della NASA è pronto per il suo primo volo su Marte

L’elicottero Mars Ingenuity della NASA ha ruotato le sue eliche per la prima volta in un test, prima del suo volo programmato da domenica sera a lunedì, il primo da un veicolo robotico a un altro pianeta.

Leggi anche: Viaggio su Marte: un ingegnoso elicottero sulla Terra

“L’elicottero è in buone condizioni, è in buona salute”, ha detto venerdì in una conferenza stampa Tim Canham, direttore delle operazioni di Ingenuity.

“Ieri sera (…) abbiamo girato i fan molto lentamente e con attenzione”, ha dichiarato.

Il momento è stato catturato dal Perseverance Chariot, a diversi metri di distanza, sul quale l’elicottero era stato trasportato da quando era atterrato su Marte il 18 febbraio, prima di separarsene alla fine della scorsa settimana.

La NASA ha rilasciato un brevissimo video del veicolo – che assomiglia più a un grande drone – con le sue eliche in rotazione.

L’agenzia spaziale americana ha detto che il primo volo avrà luogo lunedì alle 2:54 GMT (alle 22:54 di domenica sulla costa orientale degli Stati Uniti).

I primi dati sul terreno dovrebbero arrivare lunedì intorno alle 8:15 GMT (4:15 sulla costa orientale degli Stati Uniti). Un feed dal vivo dei team della NASA che analizza questi primi dati sarà visibile sul sito web dell’agenzia spaziale.

Il primo volo durerà 40 secondi in totale e l’elicottero si solleverà solo verticalmente prima di volare. “Stiamo per decollare, salire fino a un’altezza di tre metri e svoltare in direzione del rover, fare una foto e poi tornare giù”, ha detto Tim Canham.

La NASA prevede fino a cinque voli, sempre più difficili, nell’arco di un mese.

READ  Jeff Kaplan (Overwatch) lascia bruscamente Blizzard dopo 20 anni al club

Mi Mi Ong, responsabile del progetto elicotteri presso il Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA, ha detto che il test finale delle eliche doveva ancora avvenire venerdì, questa volta a “piena velocità”.

Volare nell’aria di Marte è una sfida, poiché è denso solo l’1% nell’atmosfera terrestre. Anche se la gravità fosse inferiore a quella terrestre, i team della NASA dovevano sviluppare una macchina leggera (1,8 kg) e le eliche avrebbero ruotato molto più velocemente di un normale elicottero.

Quali sono le possibilità di successo di questo viaggio? “L’unica incertezza rimane l’ambiente marziano,” soprattutto “il vento”, ha detto Mi Aung. Si riassumeva come un’esperienza “ad alto rischio”, ma con una “grande ricompensa” se funzionava.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *