Le nebulose di fiamma e la testa del cavallo sono state ripulite dall’ESO

Uno straordinario spettacolo pirotecnico di Capodanno presentato dall’ESO. Non preoccuparti, l’iconica costellazione di Orione non esplode né brucia. Il “fuoco” che vedi in questa cartolina è la famosa Nebulosa Fiamma e i suoi dintorni catturati qui dalle onde radio.

Sarai interessato anche a te

Questa foto è di nebulosa Dal recente rilascio di Flame – e in esso conosciamo l’icona Nebulosa Testa di Cavallo – , sulla base delle osservazioni fatte dal precedente astronomo A partire dal’colui il quale Thomas Stank e il suo team alcuni anni fa. Molto entusiasta di testare lo strumento SuperCam, che è stato appena installato su climax (Esperienza di Atacama Pathfinder), si riferiscono generalmente a costellazione del Dorico. “Come amano dire gli astronomi, non appena c’è un nuovo telescopio o un nuovo strumento, guarda Orione Ci sarà sempre qualcosa di nuovo e interessante da scoprire.”Thomas Stank spiega. Dopo alcuni anni e molte osservazioni successive, il team ha visto i risultati accettabili per la pubblicazione sulla rivista. Astronomia e astrofisica.

Orione, una delle regioni più famose del cielo, è la patria di nuvole Le particelle giganti più vicine al sole – i grandi corpi cosmici composti principalmente da idrogeno, dove Nuove stelle e pianeti. Queste nuvole si trovano tra il 1300 e il 1600 anni luce dal pianeta Terra ed è sede del vivaio stellare più attivo nelle vicinanze sistema solareCosì come la Nebulosa Fiamma visibile in questa immagine. Questa nebulosa “in episodio Comprende al suo centro un raduno di giovani stelle emettendo radiazioni ad alta energia, rendendo Gas quasi aree.

Tuffati nella Nebulosa Fiamma, vicino alla stella Alnitak, nella cintura di Orione. © ESO

Alla scoperta della Nebulosa Mucca

Con un gol così entusiasmante, la squadra non correva il rischio di rimanere delusa. Oltre alla Nebulosa Fiamma e ai suoi dintorni, Thomas Stank ei suoi collaboratori hanno potuto godere di una miriade di altre cose meravigliose. Questi includono nebulose a riflessione Messier 78 e NGC 2071 aspirare gas e polvere interstellare Si crede che rifletta la luce delle stelle vicine. Il team ha scoperto una nuova nebulosa, un piccolo oggetto, notevole per il suo aspetto quasi completamente circolare, che hanno chiamato nebulosa una mucca.

Le osservazioni sono state effettuate nell’ambito di un’indagine sull’alcol (Scansione Apex Large CO Heterodyne Orion Legacy) che era interessato al surf Radio rilasciato da Monossido di carbonio (CO) tra le possenti nuvole. Usa questo composto Esplorare vaste aree del cielo è l’obiettivo principale SuperCam, perché consente agli astronomi di mappare le grandi nubi di gas che danno origine a nuove stelle. diversamente da cosa” fuoco Questa immagine indica che queste nuvole sono davvero fredde, con temperature non più di poche decine di gradi sopra lo zero assoluto.

READ  WhatsApp confirms user privacy after backlash over sharing data with Facebook

A causa dei molti segreti che può rivelare, questa regione del cielo è stata scansionata più volte in passato in modo diverso lunghezze d’onda, ogni gamma di lunghezze d’onda rivela proprietà diverse e uniche delle nuvole molecolari di Orione (o OMC, per Orione Nube Molecolare). Appunti Infrarossi Fatto da vista (telescopio a scansione visibile e infrarossa per astronomia) dall’ESO all’Osservatorio del Paranal in Cile, che fornisce uno sfondo più pacifico all’immagine della Nebulosa Fiamma e dei suoi dintorni, è un esempio calzante. A differenza della luce visibile, le onde infrarosse viaggiano attraverso spesse nuvole di polvere interstellare, consentendo agli astronomi di individuare stelle e altri oggetti che altrimenti rimarrebbero nascosti. Queste sono le lunghezze d’onda alle quali il nuovo è telescopio spaziale A partire dal NASA, Webb, sarà operativo in pochi mesi.

Inoltre, questa stagione festiva, inaugura il nuovo anno con questo straordinario spettacolo pirotecnico prodotto in più lunghezze d’onda presentato dalla Fiamma della Nebulosa di Orione, presentato dall’ESO!

Il telescopio Apex esplora la polvere di Orione

Articolo OAMP pubblicato il 3 maggio 2012

Una nuova immagine dell’oceano che circonda la nebulosa a riflessione Messier 78, appena a nord della cintura di Orione, rivela nuvole di polvere cosmica “sospese” nella nebulosa come un filo di perle. Le osservazioni sono state effettuate utilizzando il telescopio Apex.Esperienza di Atacama Pathfinder), utilizzare il raggi termici Granelli di polvere interstellare per mostrare agli astronomi dove si stanno formando nuove stelle.

La polvere può sembrare opaca e poco interessante: una superficie sporca oscura la bellezza dell’oggetto. Tuttavia, questa nuova immagine di Messier 78 in costellazione del Dorico e l’ambiente circostante, rilevando radiazioni submillimetriche dai granuli polvere nello spazio, mostra che la polvere può essere abbagliante. È davvero importante Scienziati di astronomia, perché spesse nuvole di gas e polvere sono il luogo di nascita di nuove stelle.

Al centro di questa immagine (in fondo all’articolo) vediamo Messier 78, chiamato anche NGC 2068. Quando osservata nella luce visibile, questa regione è una nebulosa a riflessione, il che significa che vediamo una debole radiazione blu proveniente dal riflesso della luce stellare che spegne il nuvole di polvere. Appunticlimax, telescopio submillimetrico dacolui il quale, sovrapposto all’immagine della luce visibile e mostrato qui in arancione. Queste osservazioni, prese a lunghezze d’onda maggiori, rivelano una leggera radiazione di ammassi di polvere densi e freddi, alcuni dei quali possono raggiungere temperature di -250 gradi Celsius. Alla luce visibile, questa polvere è scura e sfocata, motivo per cui telescopi come Apex sono così importanti per studiare le nuvole polverose come stelle sono nati.

READ  5 giochi di Zelda che meritano anche di essere ricontrollati

È nata una stella vivente

Discussioni contrassegnate da climax Appare, alla luce visibile, come una banda di polvere scura che attraversa Messier 78. Ciò indica che la polvere estremamente densa si trova di fronte alla nebulosa per riflessione, oscurando la sua luce bluastra. Un’altra notevole regione di polvere brillante osservata da Apex interferisce con la luce visibile di Messier 78 sul suo bordo inferiore. L’assenza della corrispondente banda di polvere scura nell’immagine a luce visibile ci dice che questa zona densa di polvere dovrebbe essere dietro nebulosa.

Le osservazioni di gas in queste nuvole rivelano un flusso di gas significativo Velocità per alcuni pacchetto A partire dal Tema molto denso. Questi flussi vengono espulsi da giovani stelle che si stanno ancora formando nella nube circostante. Quindi la loro presenza indica chiaramente che questi raggi sono attivamente impegnati nella formazione stellare. NGC 2071, un’altra nebulosa a riflessione, è nella parte superiore dell’immagine. Mentre le regioni sotto questa immagine ospitano solo giovani stelle basse Collettivo, NGC 2071, da parte sua, contiene una stella giovane e più massiccia stimata cinque volte più massiccia Soleil Si trova nel punto più luminoso che vediamo nelle note Apex.

Apex note utilizzate in questa immagine sono state fatte da Thomas Stanke (colui il quale), Tom Meggeth (Università di Toledo, Stati Uniti) e Amy Stutz (quanto sopra tavola Istituto di AstronomiaHeidelberg, Germania).

Ti interessa quello che hai appena letto?

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *