La guerra tra Israele e Hamas: i rifugiati siriani in Libano temono un’escalation

La guerra tra Israele e Hamas: i rifugiati siriani in Libano temono un’escalation

I siriani che sono già fuggiti dalla guerra nel loro paese d’origine per cercare rifugio in Libano, un paese al confine settentrionale di Israele, temono che la diffusione del conflitto li costringerà a tornare in Siria.

Bassel aveva 15 anni quando fuggì dalla Siria per ricostruire la sua vita nel vicino Libano. Ora teme che il furioso conflitto tra Hamas e Israele si allargherà e destabilizzerà la regione, che è già sull’orlo del collasso.

Se la guerra in Libano si espandesse, lui e gli altri rifugiati potrebbero essere costretti a fare una scelta impossibile: sopravvivere a un’altra guerra o tornare nei loro oppressivi paesi d’origine, ha detto. Al Jazeera Venerdì.

Basil ha detto al giornale: “Il ritorno in Siria sarà la mia ultima opzione”. Al JazeeraIn un’intervista da un barbiere a Beirut, la capitale libanese.

“Non c’è sicurezza né stabilità [en Syrie]”, Ha aggiunto.

Secondo i vecchi dati del governo, il Libano ospita 1,5 milioni di rifugiati siriani. Tuttavia, solo 800.000 sono stati registrati dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati.

Molti di loro hanno anche assistito alle violenze al confine meridionale tra Israele e Hezbollah, gruppo politico libanese alleato di Hamas, insieme a Siria e Iran.

Molti villaggi nel sud del Libano sono già stati evacuati, poiché le persone fuggivano da potenziali bombardamenti.

Ahmed (19 anni) ha ammesso di essere fuggito dalla Siria due anni fa per evitare il servizio militare obbligatorio.

“Come viaggeremo? [vers un pays plus sûr] Se c’è un problema in Libano? La maggior parte dei siriani non ha passaporti né alcuna forma di identificazione.

Muhammad, anche lui rifugiato siriano, ha aggiunto che il crescente razzismo in Libano fa sì che i rifugiati temano la migrazione verso altre comunità all’interno del paese in caso di guerra. I principali attacchi israeliani colpiscono le aree controllate da Hezbollah, come il Libano meridionale e la periferia meridionale di Beirut.

READ  La Spagna arresta tre persone dopo attacchi informatici contro paesi che sostengono l'Ucraina

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *