La genetica è in parte responsabile del disturbo da consumo di alcol

La genetica è in parte responsabile del disturbo da consumo di alcol

La genetica sarà responsabile del 50% del rischio di sviluppare un disturbo associato al consumo di alcol, noto come TLUA, secondo un recente studio rivelato martedì.

Secondo i dati del sondaggio Éduc’alcool, il nostro bagaglio genetico spiega il 50% del rischio di sviluppare determinati problemi di salute legati al consumo di alcol, come cancro o malattie del fegato.

“Oltre alla frequenza del consumo e alla quantità di alcol che un individuo beve, ora sappiamo che anche il codice genetico ha un ruolo da svolgere nella sua suscettibilità all’organismo”, ha affermato Marie-Pierre Dube, direttrice del Beaulieu-Saucier Centro di farmacogenomica dell’Università di Montreal.

Tuttavia, lo studio identifica che i comportamenti appresi dall’ambiente familiare e sociale potrebbero essere la causa di TLUA nelle stesse proporzioni (50%), a seconda della quantità consumata, secondo Éduc’alcool.

L’organizzazione raccomanda vigilanza e moderazione, soprattutto perché è troppo presto per prevedere quali consumatori sono ad alto o basso rischio di sviluppare UALU o coloro che potrebbero subire gli effetti negativi dell’alcol sulla loro salute a causa del loro background genetico.

“Quindi è sempre una buona idea porre domande sulle abitudini familiari relative al consumo di alcol, mettere in discussione lo stato di salute di ogni persona e rimanere informati sulle proprie abitudini di consumo per evitare danni”, ha affermato Genevieve Desautiles, CEO. Éduc’alcool Direttore.

READ  Cosa dice il primo segnale radio di Venere in 30 anni?

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *