Iraq | Un villaggio sommerso sta tornando in superficie a causa della siccità

(Dohouk) Au Kurdistan d’Irak, les vestiges du village de Guiri Qasrouka, englouti sous les eaux d’un barrage il ya 36 ans, ont soudainement stressurgi à l’air libre à cause de la baisse du niveau des eaux provoquée par d .


La diga di contenimento, situata a due chilometri a nord della città di Dohuk, è stata costruita dal 1985, il che ha portato alla partenza degli abitanti di Guiri Qasrouka. Da allora il villaggio è stato inondato di acqua che viene utilizzata per irrigare i terreni agricoli della zona.

Ma “a causa della siccità” il livello dell’acqua è sceso di sette metri a settembre rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, liberando i resti del villaggio, spiega Farhad Taher, responsabile della diga.

“Tutta l’acqua nella diga proviene dalla pioggia che è caduta molto poco quest’anno”, ha detto. “Tre volte in passato, nel 1992, 1999 e 2009, i resti di Guiri Qasrouka sono riemersi quando il livello dell’acqua è sceso bruscamente”.

“Questo fenomeno è sicuramente legato al cambiamento climatico”, aggiunge Taher.

L’Iraq è uno dei paesi più vulnerabili ai cambiamenti climatici. Il nord del Paese – dalla regione autonoma del Kurdistan alla Piana di Ninive – soffre di una siccità che colpisce duramente la popolazione e il settore agricolo.

Oggi, i resti di Guiri Qasrouka possono essere visitati sulla terraferma, in particolare la casa, i cui muri in pietra sono ancora in piedi. In alcuni punti, alghe e conchiglie secche si aggrappano ancora alla pietra. “Pensiamo che questo edificio fosse una scuola”, spiega Farhad Taher.

Gli altri edifici sono scomparsi e al loro posto sono rimaste solo poche pietre.

READ  Nonostante le polemiche, Le Robert ha difeso l'aggiunta della parola "iel" nella sua edizione online

Prima che fosse inondata, Giri Kesrouka aveva circa 50 famiglie curde della tribù Doski dagli anni ’70.

“I residenti hanno lasciato il loro villaggio per la prima volta” durante una ribellione curda nel 1974 e vi sono tornati nel 1976. È uno dei tanti villaggi evacuati in quel momento a causa del conflitto”, ha detto ad AFP lo storico Karzan Muhammad Bamarni.

Certamente si mobilitarono nel 1985 con la costruzione della diga e si stabilirono in un terreno vicino grazie a una compensazione finanziaria, e battezzarono il loro nuovo villaggio … Guiri Qasrouka, proprio come quello vecchio.

Oggi i turisti di Dohuk e della regione vengono a fotografarsi davanti ai suoi monumenti e alle maestose montagne curde sullo sfondo. L’acqua dovrebbe salire con l’inizio dell’inverno e delle piogge.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *