Indagine dell’intelligence statunitense | Non ci sono prove per l’esistenza di extraterrestri

(Washington) L’intelligence statunitense ha affermato venerdì in un attesissimo rapporto che non ci sono prove di extraterrestri, riconoscendo che dozzine di fenomeni testimoniati dai piloti militari non possono essere spiegati.


Paul Handley
Agenzia di media Francia

“Probabilmente non esiste un’unica spiegazione” per questi fenomeni, osserva questo rapporto pubblicato dal Direttore nazionale dei servizi di intelligence.

“Attualmente non disponiamo di informazioni sufficienti nei nostri database per attribuire questi incidenti a cause specifiche”, aggiunge.

In questo rapporto che elenca gli incidenti avvenuti tra il 2004 e il 2021, le agenzie di intelligence statunitensi ammettono che non esiste alcuna spiegazione per più di 140 fenomeni. Ma dicono che tutte le informazioni raccolte rimangono “in gran parte inconcludenti”.

Dei 144 incidenti studiati, solo uno può essere spiegato. Era un grande pallone sgonfio.

Diciotto di loro hanno mostrato movimenti insoliti o caratteristiche di volo che hanno sorpreso chi li osservava.

Minacce o oggetti volanti non identificati

Alcuni possono essere spiegati dalla presenza di droni o uccelli che causano confusione nei sistemi radar dell’esercito americano. Altri possono derivare da test di attrezzature o tecnologie militari da parte di altre potenze, come la Cina o la Russia.

I servizi segreti americani temono, ad esempio, che la Cina o la Russia stiano testando tecnologie ipersoniche, che si muovono a 10 o addirittura 20 volte la velocità del suono e sono altamente manovrabili, secondo i media.

La curiosità su questi fenomeni è stata accresciuta dalla pubblicazione lo scorso anno di video realizzati dai piloti della Marina degli Stati Uniti, che mostravano incontri in volo con quelli che sembravano oggetti volanti non identificati (UFO). Uno di questi video è di novembre 2004 e gli altri due di gennaio 2015.

READ  Assalto al Campidoglio | Consiglieri Trump chiamati dalla commissione parlamentare

Dopo decenni di segretezza, il Congresso ordinò al ramo esecutivo di informare il pubblico sulle attività dell’unità del Pentagono che aveva il compito di studiare.

Il rapporto non menziona esplicitamente la possibilità che questi fenomeni siano legati alla vita extraterrestre. Ma non lo esclude neanche lui.

L’esercito e l’intelligence statunitensi si occupano principalmente di determinare se questi fenomeni sono collegati a minacce per gli Stati Uniti.

“Questi fenomeni meteorologici sconosciuti sollevano interrogativi sulla sicurezza aerea e sulla sicurezza nazionale degli Stati Uniti”, afferma il rapporto.

Secondo Mark Warner, presidente della Commissione Intelligence del Senato, il numero di tali incidenti tende ad aumentare dal 2018.

« Ce rapport qui n’apporte pas de Conclusion claire n’est que le beginment d’efforts destinés à expliquer ce qui cause des risques pour l’aviation dans de nombreuses zones du pays et du monde », at-il dit dans statement.

“Gli Stati Uniti devono essere in grado di comprendere e ridurre le minacce ai nostri piloti, che provengano da droni, palloni meteorologici o dalle capacità di intelligence dei nostri avversari”, ha aggiunto.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *