In Italia si ispira a “Lupin” per il suo furto con scasso, senza successo

Omar Sy sul set della prima stagione di

LUPINE – L’imitazione avrebbe potuto avere successo, ma nulla è andato come previsto per questo ladro italiano di 21 anni. Gravemente ferito al braccio durante il furto da un bar nell’oratorio di una chiesa di Monza, nel nord Italia, il giovane credeva tuttavia di aver messo tutte le probabilità a suo favore.

Infatti, come riportato Il guardiano questo martedì 12 ottobre, la persona, il cui nome non è stato rivelato, ha detto alla polizia di essersi ispirata all’astuzia e alle tecniche del personaggio di Assane Diop, interpretato da Omar Sy nella serie Lupino in onda Netflix, per commettere il suo misfatto.

Vestito con una giacca di pelle simile a quella indossata dal personaggio, il giovane ha raccontato di aver prima aspettato che suonassero le campane della chiesa per poter rompere con il braccio la finestra di un bar. Una volta entrato, il ladro ha sequestrato 21 euro in cassa e una bottiglia di spremuta d’arancia prima di fuggire.

Problema, essendo le sue ferite al braccio troppo gravi, il giovane ha dovuto chiedere aiuto per curarsi. Il guardiano spiega che l’italiano ha prima mentito sulle cause di questi – sostenendo di essere stato derubato e aggredito – prima di confessare.

Come sottolinea il quotidiano britannico, questa non è la prima volta che i ladri hanno escogitato piani audaci in Italia. Quattro persone sono state arrestate a Milano a gennaio dopo aver derubato alcuni appartamenti di vip e influencer transalpini. La loro tecnica? Usa Instagram per tenere traccia dei loro movimenti. Erano riusciti a rubare gioielli, borse e persino orologi per migliaia di euro.

READ  Polari e ultraviolenza nell'Italia degli anni '70

Vedi anche su The HuffPost: Omar Sy crea un diversivo come Arsène Lupin nella metropolitana di Parigi

Questo articolo è apparso originariamente su L’HuffPost ed è stato aggiornato.

LEGGI ANCHE

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *