Immergersi nelle viscere di Marte e ascoltare il suono del terremoto più forte mai registrato sul Pianeta Rosso

Il 5 maggio 2018, la NASA ha lanciato la sonda InSight, la cui missione principale è studiare i terremoti su Marte, nel tentativo di svelare il mistero della formazione del pianeta e prepararsi per possibili missioni di esplorazione umana sul Pianeta Rosso. Dopo un viaggio durato diversi mesi, la sonda è arrivata il 26 novembre 2018. Da allora, il robot ha registrato più di 1.300 terremoti avvenuti sul Pianeta Rosso grazie a un sismometro altamente sensibile.

Il 4 maggio, la NASA ha rivelato di aver rilevato “il terremoto più forte mai registrato su Marte”. Con una potenza di 5 sulla scala Richter, batte il precedente record di circa 4,2 stabilito ad agosto. Sebbene questa magnitudo sia considerata “media” sulla Terra, non è lontana dal terremoto massimo che gli scienziati speravano di rilevare su Marte. Da dicembre 2018 aspettiamo questo grande terremoto. Ci permetterà di immergerci meglio nel cuore del pianeta. “Gli scienziati ora analizzeranno questi dati per saperne di più su Marte negli anni a venire”, ha affermato Bruce Banerdt, leader del progetto InSight.

Per affogarti il ​​più possibile nelle viscere del Pianeta Rosso, il Cnes (Centro Nazionale Studi Spaziali) ha svelato gli affascinanti rumori del terremoto.


READ  Il nuovo Grand Cherokee si svela con una versione aggiuntiva

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.