Il titolo al Balsamo italiano. Elise Chabbey 13

La squadra italiana, che ha portato Elisa Balsamo al titolo, ha inflitto un ulteriore fallimento alla controparte olandese nella gara di Coppa del Mondo femminile di sabato pomeriggio a Leuven (Belgio).

Battuta alle Olimpiadi di Tokyo dove l’austriaca Anna Kiensehofer aveva portato a termine con successo una lunga fuga, l’olandese ha perso ancora, questa volta in volata. Marianne Vos (34), la più vincente dei +Oranje+, ha conquistato il secondo posto, ad una ruota dalla giovane italiana (23).

Balsamo, che ha gareggiato in pista alle Olimpiadi di Tokyo, ha concluso una serie di quattro vittorie mondiali in Olanda. Ha restituito il titolo all’Italia che l’aspettava dai due sprint vincenti di Giorgia Bronzini nel 2010 e nel 2011.

“Sarebbe stato impossibile senza la mia squadra che ha svolto un lavoro straordinario”, ha logicamente ringraziato il giovane piemontese originario di Cuneo (nord-ovest).

“Era necessario portarla il più vicino possibile alla linea in volata”, ha confermato la sua maggiore, Elisa Longo Borghini, che ha dato il via allo sprint alla connazionale sul falsopiano risalendo verso la linea. A scapito di Vos, che si è ritrovato solo in volata.

Nel gruppo di testa che si è battuto per la vittoria c’erano due svizzere: Elise Chabbey 13° e Sina Frei (15°).

Il ginevrino e lo specialista della mountain bike hanno fornito una buona prestazione riuscendo a rimanere nel gruppo di testa. ‘Mentalmente, è stato molto difficile. Non avevamo una squadra numerosa, ma non è uscito nulla. Mi sono perso qualcosina al traguardo per giocarmi una medaglia. Ho perso un raggio dopo 50 km e mi sono rotto una scarpa, ma questo non ha cambiato il risultato’, ha osservato Elise Chabbey.

READ  Giro d'Italia - Goossens: "Sentivo che non era la mia giornata"

Dal canto suo, Marlen Reusser, che lunedì ha vinto la medaglia d’argento nella cronometro, è stato eliminato dal gruppo di testa a 15 km dal traguardo. In precedenza, la bernese aveva tentato la fortuna da sola, ma senza successo.

/ ATS

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *