Il sistema più potente del 2022 finora, eccolo qui


Brevemente :

  • Il superciclone preoccupa molti paesi asiatici;
  • Sono possibili precipitazioni fino a 300 mm;
  • Può avere influenze fino al Nord America.

L’uragano Hinnamnor è il sistema più potente osservato finora sulla Terra nel 2022.

La forza della tempesta è uguale a quella di un uragano di categoria 4 della scala Saffir-Simpson, utilizzato nell’Oceano Atlantico. Il calore del Mar Cinese Orientale e il debole wind shear possono aumentarne l’intensità. Raggiungerà quindi la soglia di un uragano di categoria 5 (sempre sulla scala Saffir-Simpson).

Possibilità di forti piogge e raffiche di vento di 300 km/h

Venti sostenuti di circa 250 km/h, con raffiche violente che si avvicinano ai 300 km/h, danno probabile. Le isole Ryukyu, situate all’estremità meridionale dell’arcipelago giapponese, potrebbero essere gravemente colpite. Anche la Corea del Sud e il resto del Giappone possono essere interessati da questo sistema, così come Taiwan (sebbene gli effetti possano essere limitati lì).

Può accumulare fino a 500 mm di pioggia in alcuni luoghi, comprese le isole Ryukyu, la Corea del Sud meridionale e il Giappone occidentale.

Quindi inondazioni brutali sono sul radar e i rischi per i cittadini sono reali. Possono verificarsi frane.

Anche il mare sarà pericoloso per i prossimi giorni e le tempeste potrebbero devastare le coste.

Gli effetti sono ovunque

Il superciclone dovrebbe seguire un percorso verso nord all’inizio della prossima settimana. L’acqua fredda dovrebbe causare una graduale perdita di energia. Tuttavia, non ha detto la sua ultima parola.

Un sistema così potente potrebbe avere un notevole impatto sul clima in Nord America e il Quebec non fa eccezione. Può infatti amplificare le curve della corrente a getto, favorendo scariche di freddo o di caldo sul continente.

READ  Serbatoio di acido nitrico colpito dai russi a Severodonetsk

Tifone 2

Più volte, Typhoon ha creato un pavimento suggestivo che consente all’aria fredda del nord di scivolare verso le nostre latitudini in Quebec. Tuttavia, è anche possibile che generi un aumento dell’aria calda nelle nostre regioni.

In questo momento, il percorso di Hinnamnor è incerto. È ancora troppo presto per parlare degli effetti esatti di questa potente tempesta.


Vedi anche: per la prima volta in 25 anni si verifica una situazione insolita

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.