Il PSG conta più che mai su Verratti

la messa a fuoco – Di nuovo contro il Nizza, l’italiano dovrà recuperare il suo posto all’Eleven sabato (ore 21), a Lens. Nessun lusso per questo progetto del PSG.

Vicino alla porta e attaccanti o dietro di loro per assicurarsi il primo aumento? “Preferirei essere semplicemente con i piedi per terraMauricio Pochettino ha sorriso prima dell’ultima sconfitta contro il Manchester City (2-1). E per aggiungere:La squadra aiuterà sempre. Puoi usarlo per diversi record a seconda del gioco e di ciò di cui hai bisogno.Infatti, ‘Civetta’, questogiocatore EccezionaleChi ha detto Pep Guardiolaamante“Dopo la sua impressionante prestazione all’andata contro il City (2-0), ha aiutato ancora di più il Paris. È la fascia di distribuzione primaria per la squadra che cerca se stessa. Se la squadra parigina brancola, l’ex Pescara riesce a cancellare una serie di difetti con la sua capacità Per uscire dalla pressione, insegnagli a passare. “A volte è anche meglio quando sono di fretta, mi permette di trovare un giocatore libero. Ho sempre visto il calcio così… Sta a noi trovare il giocatore libero, questo è il calcio.Comunque è suo. Attributi, il profilo che spicca all’interno di questo PSG.

Se fosse stato reclutato per questo scopo, Georginio Wijnaldum non sarebbe stato in grado di raggiungere la piena soddisfazione. Tuttavia, ci sono state cose migliori per il 31enne nazionale olandese nelle sue ultime partite. Soprattutto quando giocava… senza Verratti del resto. Nel frattempo, entrambi i giocatori hanno saltato la formazione titolare contro il Nizza (0-0) mercoledì scorso. Così Pochettino ha scelto di allineare tre ambienti di creatività più distruttivi, Danilo Pereira, Idrissa Gui e il giovane Eric Dina Ibembe. Per il risultato lo sappiamo, anche se il PSG ha preso palla (70%) e ha mandato 22 tiri verso la porta di Walter Benitez (5 in porta). “La competenza non era abbastanza“Respira Gana Gueye. Quanto a Verratti che entra nell’ora di gioco. Un gioco a forma di back-to-work per lui. un aumento.

“Marco Verratti è fortissimo, uno dei giocatori più forti che abbia mai visto fisicamente, sempre al 100%”.

Mauricio Pochettino

«Marco è un giocatore molto forte e molto competitivo. Lo vediamo nelle partite, ma anche negli allenamenti. È così forte, è uno dei più forti che abbia mai visto fisicamente, ancora al 100%“Promesse di Mauricio Pochettino, rilevando che l’ex Padawan Thiago Motta era”Sfortuna in alcuni infortuniSfortuna, indubbiamente anche qualche incongruenza per quanto riguarda la pulizia della vita e il lavoro invisibile… Resta il fatto che Verratti non ha giocato nemmeno il 70% delle partite dal suo arrivo nella capitale, nel 2012 (vedi altrove).Ciò significa che 168 Una partita che ha saltato, soprattutto per infortunio, anche per squalifica, l’altro suo dolce errore. I numeri non sono all’altezza di Neymar Jr, che ha giocato solo metà delle partite del Paris Saint-Germain dalla sua firma nel 2017. Ma è chiaramente insufficiente e frustrante allo stesso tempo.Soprattutto considerando l’importanza di Marco Verratti nel sistema parigino.Così come c’è il Paris Saint-Germain senza Kylian Mbappé e Marquinhos, la squadra non fa bene senza di lui, orfano delle sue qualità a il cuore della partita. L’abbiamo visto all’Etihad Stadium, sotto la pressione dei Citizens.

Forse il progresso sperato di “Genny” Wijnaldum ridurrebbe la dipendenza dell’Eufrate dal rosso e dal blu. Nel frattempo, rappresenta una realtà ineludibile. È chiaro che affidarsi alle qualità di un giocatore del suo calibro non è un problema. Salvo i casi in cui il giocatore in questione siede spesso in infermeria… Dall’inizio della stagione, l’ex Pescara ha già saltato 13 partite, più dell’intera stagione 2019-20 (37 partite giocate, 12 perse), ratiboisie a causa dell’epidemia. Tuttavia, Verratti ha trovato il modo di perdere la lista nel peggior momento possibile quell’anno, infortunandosi durante l’allenamento prima dei quarti di finale di Champions League e della “finale 8” a Lisbona. Un duello contro l’ex parigino Eric Maxime Choupo-Moting andato male… la sfortuna di cui parlava Pochettino. Un pacchetto contro Atalanta e Lipsia, non si è presentato più fino alla fine della finale, contro il Bayern Monaco. Troppo tardi (0-1 sconfitta).

Armand e Pilorget nel mirino, “Marqui” in retro

Eterna rimonta, Verratti non mancherà molto per tentare di sabotare i piani del giocatore del Lens questo sabato (ore 21), nel corso della 17° giornata del campionato francese. Vittoria (due pareggi, una sconfitta). Questa partita potrebbe anche consentire al PSG, che guida la classifica con 12 punti di vantaggio sull’OM (15 partite), di confermare il titolo di Fall Champion. “È una squadra molto atletica e fisica, stanno facendo un’ottima stagione e hanno un’ottima squadra, un ottimo allenatore. Sarà una partita complicataPrevede Pochettino, che indubbiamente schiererà fin dall’inizio la prima italiana di Bolert, proprio per adattarsi il più possibile alla pressione di Lensois e mettere gli attacchi nelle migliori condizioni”.Come abbiamo visto contro il Nizza, la chiave è fare gol, essere più chirurgici davanti alla gabbiaIl tecnico argentino giura contro il Lens.

Oltre a Verratti, “Poche” può contare anche su Wijnaldum. Da vedere se l’ex Liverpool fosse alleato sin dall’inizio. Non sarà così per Sergio Ramos, che aspetterà di giocare la sua seconda partita in rossoblù dopo che la sua prima promessa è stata fatta sulla neve sul Saint-Etienne (1-3). Salvo brutta sorpresa, questo sarebbe il numero 356 per Marco Verratti, terzo giocatore con più presenze nella storia del club parigino dietro Sylvain Armand (380) e Jean-Marc Bellorger (435). Un record alla portata del campione d’Europa d’Oltralpe, sotto contratto fino al 2024. A meno che Marquinhos non lo abbia disciplinato (6.339 partite) nella scelta delle sue frequenti assenze…

READ  Paris Saint-Germain: maglia '2050' fluida, atmosfera spagnola... la pazza festa di compleanno di Kylian Mbappe

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *