Il pronome “iel” in Le Robert | Per Brigitte Macron, “Ci sono due pronomi, lui e lei”.

(Parigi) Brigitte Macron ha tacitamente rifiutato, giovedì, l’aggiunta del pronome non di genere “iel” nella versione elettronica del famoso dizionario francese Le Robert, dopo le critiche mosse dal ministro della Pubblica Istruzione Jean-Michel Blanquer.


“Ci sono due coscienze, lui e lei”, ha detto la moglie del presidente Emmanuel Macron, interrogata dai giornalisti al riguardo, dopo una visita con Jean-Michel Blanquer a un collegio del 15° arrondissement di Parigi in occasione della Festa nazionale. Contro il bullismo a scuola.

La lingua è molto bella. E le coscienze sono buone.

Brigitte Macron

“Non dovremmo deridere i francesi per nessun motivo”, ha apprezzato Jean-Michel Blanquer, dopo aver frequentato il maestro.io Macron durante le prove e discussione con gli studenti universitari sulle molestie.

Scrittura completa e altri “scioperi”

“Il femminismo è un grande problema, ma non è un problema che giustifichi, ad esempio, la raffinatezza della lingua francese”, ha aggiunto. “È molto bello femminilizzare i nomi delle professioni, non è difficile farlo come lo facciamo noi”.

“D’altra parte, il punto medio (usato in una scrittura esauriente, ndr), cose che sono modifiche inaspettate della lingua francese, non sono affatto buone, incluso il soggetto essenziale a mio avviso dell’apprendimento dalle conoscenze di base da parte di i nostri studenti».

Jean-Michel Blanquer si era già espresso sull’argomento martedì, dando il suo sostegno al deputato del partito del presidente Macron, La République en marche, François Jollivier. Quest’ultimo aveva denunciato l’ingresso di questa parola nel dizionario e ne aveva scritto all’Académie Française, custode ufficiale della lingua francese.

Roberto “Il combattente fedele”

Gulliví aveva stimato su Twitter che gli autori di Petit Robert erano “attivisti per una causa che non ha nulla di francese: wiki”.

READ  Bispiel nel Partito Repubblicano sull'uso del nome "Trump"

“Ovviamente sostengo la protesta di @FJolivet36 nei confronti di #PetitRobert. La scrittura inclusiva non è il futuro della lingua francese. Sebbene i nostri studenti stiano consolidando le loro conoscenze di base, non possono averle come riferimento”, ha affermato Blanquer su Twitter .

Leggi il nostro articolo sull’inclusione dei pronomi di genere neutro in Roberto

Mercoledì le edizioni di Le Robert hanno difeso l’aggiunta di questa parola, per evitare distinzioni di genere, alla versione online del loro dizionario.

In una dichiarazione pubblicata sul sito web di Robert, il suo direttore generale, Charles Pimpinet, si è difeso da qualsiasi attività, affermando che “la missione di Robert è monitorare e riferire sullo sviluppo del francese nel movimento e nella diversità”.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *