I sonnellini possono riportare alla mente ricordi associati alla paura

primario

  • Studi precedenti hanno già dimostrato che addormentarsi dopo aver appreso qualcosa può aiutarti a ricordarlo.
  • Finora, nessuno studio si è concentrato sui ricordi legati alla paura.

Il sonnellino è consigliato per alcune persone, soprattutto quando hanno una scarsa qualità del sonno. Infatti, in questo caso, assicurazione sanitaria Si consiglia di dormire al massimo dai 5 ai 20 minuti durante il giorno, preferibilmente tra le 12 e le 15 per non disturbare la notte successiva. Ma secondo i ricercatori russi, fare piccoli sonnellini durante il giorno non sarà di beneficio per tutti i pazienti. Credono che i sonnellini possano far rivivere i ricordi legati alla paura, ma anche contribuire alla loro formazione e riattivazione nella memoria a lungo termine.

Sonnecchiare: non è consigliato dopo un trauma?

È importante comprendere l’impatto del sonno in situazioni di trauma emotivo al fine di sviluppare strategie efficaci per (per un aiuto) Vittime di disastri, persone con panico o disturbo da stress post-traumatico‘, spiega in comunicazione Yuri Pavlov, uno degli autori di questo studio pubblicato sulla rivista Neuroscienze cognitive, emotive e comportamentali. Se scopriamo che l’effetto del sonno sulla memoria, in particolare sui ricordi legati alla paura, era simile ad altri tipi di memoria, come la memoria episodica (cioè quelli relativi agli eventi della vita), Quindi era meglio per le vittime se non dormivano dopo il trauma“.

Per comprendere meglio questo legame, gli scienziati hanno creato paura – insieme a rumori forti e inquietanti – nei partecipanti e hanno studiato le risposte del loro cervello attraverso l’elettroencefalografia, o EEG, un test che registra l’attività elettrica delle cellule nervose nel cervello.

Senza un pisolino, la memoria memorizza anche nuovi ricordi associati alla paura

I ricercatori hanno testato due tipi di giorni: quelli in cui i partecipanti dovevano fare un pisolino per due ore durante il giorno e quelli in cui non lo facevano ma, sempre per due ore, cambiavano attività ogni 30 minuti. O stavano guardando un film sulla natura o stavano giocando a un videogioco.

Nei nostri esperimenti, abbiamo dimostrato che un pisolino di due ore durante il giorno rafforza i ricordi di paura che abbiamo imparato prima di andare a letto, Spiega Yuri Pavlov. Tuttavia, lo stesso effetto si osserva quando (I partecipanti rimangono svegli.) Dopo aver visto un film emotivamente neutro o aver giocato su un computer, anche i ricordi legati alla paura sono stati rafforzati.“.

Pertanto, i risultati implicano che nuovi ricordi legati alla paura possono essere registrati dal cervello durante un pisolino, ma questo accade anche se la persona non dorme durante il giorno. In futuro, i ricercatori vogliono studiare i pazienti incoscienti o in stato vegetativo per analizzare l’effetto del loro sonno sull’ansia e sui brutti ricordi.






















READ  Morbo di Parkinson, una piccola disabilità riconoscibile!

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.