I paesi occidentali chiedono che la Russia sia esclusa dagli organismi sportivi

Washington | Martedì i paesi occidentali hanno invitato le federazioni sportive internazionali a espellere i loro membri russi e bielorussi in seguito all’invasione russa dell’Ucraina.

• Leggi anche: IIHF: Russi e Bielorussi stanno mordendo la polvere

• Leggi anche: La NATO include Svezia e Finlandia nella sua linea di difesa contro la Russia

• Leggi anche: Una nave mercantile russa sospettata di trasportare grano ucraino è ancora bloccata in Turchia

In una dichiarazione congiunta, 35 paesi occidentali, così come il Giappone e la Corea del Sud, hanno chiesto che non si tengano eventi sportivi in ​​Russia o Bielorussia e che gli atleti siano banditi dalle competizioni internazionali, chiedendo loro di esprimerlo già l’8 marzo.

I firmatari hanno anche raccomandato questa volta di sospendere gli organismi russo e bielorusso dalle federazioni sportive internazionali.

“Gli individui vicini agli stati russo e bielorusso, inclusi ma non limitati a funzionari governativi, dovrebbero essere rimossi da posizioni di influenza all’interno delle federazioni sportive internazionali come i consigli o i comitati organizzatori”, si afferma nella dichiarazione dei ministri. dal Dipartimento di Stato americano.

Hanno invitato gli organizzatori di eventi sportivi a prendere in considerazione la sospensione delle trasmissioni televisive nei due paesi.

Gli Stati Uniti e l’Unione Europea stanno cercando di isolare la Russia per aumentare la pressione sul presidente Vladimir Putin, orgoglioso di ospitare le Olimpiadi invernali di Sochi 2014 e la Coppa del Mondo FIFA nel 2018.

La FIFA e il torneo di tennis di Wimbledon, tra gli altri, hanno bandito giocatori e squadre russe da quando la Russia ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio.

Il Comitato Olimpico Internazionale, che in precedenza aveva vietato agli atleti russi di gareggiare sotto la propria bandiera a causa del doping, ha raccomandato di escludere gli atleti russi e bielorussi.

READ  La Cina può risolvere la guerra in Ucraina?

Ma due russi che continuano a far parte del CIO, Yelena Isinbayeva, campionessa olimpica di salto in alto vicino a Putin, e il capo del tennis russo Shamil Tarbyshev.

Il comunicato stampa ha anche invitato le competizioni che accolgono ancora atleti russi o bielorussi ad affermare esplicitamente che questi non rappresentano i loro paesi e a vietare l’uso delle loro bandiere.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.