Guerra in Ucraina, giorno 273 | Milioni di ucraini sono ancora senza elettricità dopo gli attacchi russi

(Kiev) L’Ucraina, compresa la sua capitale Kiev, è stata in gran parte privata di elettricità e acqua giovedì, un giorno dopo che nuovi massicci attacchi russi hanno preso di mira specificamente la sua infrastruttura energetica, una strategia che gli alleati occidentali hanno definito “crimini di guerra” con l’avvicinarsi della stagione invernale.


Secondo il presidente Volodymyr Zelensky, circa 15 regioni hanno avuto problemi con la fornitura di acqua ed elettricità. “La situazione con l’elettricità rimane difficile in quasi tutte le regioni, ma ci stiamo gradualmente allontanando dalle interruzioni e ogni ora ricolleghiamo l’elettricità a nuovi consumatori.

A Kiev, che è stata colpita da piogge gelide e temperature quasi gelide, circa il 70% dei residenti è rimasto senza elettricità, mentre l’approvvigionamento idrico è stato ripristinato, secondo il consiglio comunale.

Da parte sua, il ministero della Difesa russo ha confermato che i bombardamenti russi non hanno preso di mira la capitale, accusando la difesa antiaerea ucraina di essere responsabile dei danni alla città di Kiev.

Anche il resto dell’Ucraina è stato fortemente colpito dall’interruzione di corrente, ma le infrastrutture critiche hanno continuato a essere gradualmente ricollegate alla rete.

A Kharkiv, la seconda città del Paese, non lontano dal confine con la Russia, sono state ripristinate le forniture dopo lavori “molto difficili”, ha detto il sindaco di Kharkiv Igor Terekov.

Sono proseguiti anche i bombardamenti russi, che hanno provocato quattro morti e dieci feriti a Kherson (sud), da cui Mosca si è ritirata due settimane fa, e sei morti e 30 feriti a Vyshgorod, vicino a Kiev.

READ  I ricercatori scoprono il fossile del "predatore più antico"

Abbiamo resistito a nove mesi di guerra totale e la Russia non ha trovato il modo di spezzarci. E lei non lo farà. “Dobbiamo continuare a tenere duro”, ha sottolineato Zelenskyj nel suo discorso serale.

“causare dolore”

“Questo obiettivo sistematico della popolazione con l’avvicinarsi dell’inverno riflette un chiaro desiderio russo di far soffrire il popolo ucraino, privandolo di acqua, calore ed elettricità per minare la sua resilienza”, ha affermato il diplomatico francese. Queste azioni costituiscono chiaramente crimini di guerra”.

Parlando in collegamento video al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, mercoledì il signor Zelensky ha denunciato un “crimine contro l’umanità”.

Tre centrali nucleari sotto il controllo di Kiev sono state ricollegate e avrebbero dovuto rifornire di nuovo le case senza elettricità la sera.

Secondo il ministero dell’Energia, queste esplosioni, mercoledì, hanno lasciato “la stragrande maggioranza dei consumatori” senza elettricità in Ucraina, che aveva una popolazione di circa 40 milioni di persone prima dell’inizio dell’invasione russa il 24 febbraio.

La Russia ha lanciato mercoledì circa 70 missili da crociera nel paese, di cui abbattuti 51, secondo Kyiv. Questi attacchi hanno preso di mira la principale infrastruttura energetica, che era già stata danneggiata da diverse ondate di queste esplosioni.

Il procuratore generale ucraino Andriy Kostin ha detto che un totale di “otto impianti energetici” sono stati bombardati, aggiungendo che dieci persone sono state uccise e 50 ferite.

Sul fronte, anche le persone hanno avvertito i blackout, costringendo gli ospedali a funzionare con i generatori di emergenza, mentre nell’est continuano i combattimenti.

“Il modo in cui stanno combattendo e prendendo di mira le infrastrutture civili non può che far infuriare”, ha detto ad AFP Oleksiy Yakovlenko, direttore di un ospedale nella città di Kramatorsk.

READ  Irlanda: britannico arrestato per aver minacciato di uccidere un membro del Parlamento

“Se si aspettano che cadiamo in ginocchio e strisciamo verso di loro, non accadrà”, ha assicurato, però.

Varsavia offre missili Patriot

In questo contesto, il ministro della Difesa polacco ha suggerito alla Germania di trasferire all’Ucraina il sistema di difesa aerea Patriot che aveva offerto alla Polonia.

Da parte sua, la Russia ha esortato l’Ucraina a cedere alle sue richieste.

La leadership dell’Ucraina […] Giovedì il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha ribadito la possibilità di risolvere la situazione soddisfacendo tutte le richieste della parte russa e ponendo fine alle possibili sofferenze della popolazione civile.

La Russia, che ha giustificato la sua guerra con la necessità di “disarmare” e “smilitarizzare” l’Ucraina, che accusa di opprimere la popolazione di lingua russa, ha rivendicato a fine settembre l’annessione di quattro regioni ucraine parzialmente controllate dalla Russia.

Giovedì, Mosca ha annunciato di aver distribuito passaporti russi a più di 80.000 residenti di queste quattro regioni ucraine, rendendoli “cittadini della Federazione Russa”.

Da parte sua, il procuratore generale ucraino ha osservato che dalla riconquista dell’11 novembre del nord della regione meridionale di Kherson, “sono stati scoperti nove luoghi di tortura” oltre a “432 civili uccisi”, senza dirlo. Come sono morti?

Anche gli scambi di prigionieri tra i due campi sono continuati giovedì con il rilascio di 50 prigionieri da ciascuna parte, dopo uno scambio di 35 persone da ogni campo il giorno prima, secondo i rappresentanti di entrambe le parti.

Un altro risultato diretto dei bombardamenti russi, la Moldavia, già afflitta da gravi problemi energetici derivanti dal conflitto in Ucraina, è stata vittima di diffuse interruzioni di corrente mercoledì, ma la situazione è tornata in gran parte alla normalità giovedì.

READ  Biden dice che è più entusiasta di candidarsi per un secondo mandato se Trump è un candidato

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.