L’accordo di Microsoft con Activision Blizzard potrebbe risentirne

Quindi, da questo autunno, autorità finanziarie britanniche Hanno deciso di spingere la loro analisi sull’acquisizione di Activision Blizzard, possiamo aspettarci, ora, che un altro grande giocatore inizi a ballare.

Immagine in primo piano: Activision

Secondo il sito Politico, la Federal Trade Commission (CFC) sta studiando negli Stati Uniti avviare azioni per impedire la transazione, Tutto secondo il diritto della concorrenza.

La delibera deve ancora essere votata dai quattro commissari, ma tutto è sul tavolo. Per CFC, il grosso dell’indagine è terminato e le argomentazioni di Microsoft sono scettiche.

Come promemoria, Sony ha rapidamente intensificato la lotta contro l’accordo, eliminando, tra le altre cose, lo spettro di titoli come Call of Duty che diventano un’esclusiva di Microsoft, il che danneggerebbe i giocatori con una console PlayStation.

dalla sua parte, Microsoft ha ignorato tutto accusando Sony di voler solo mantenere la sua posizione di leader nel settore dei videogiochi.

E se il comitato per il cessate il fuoco procedesse con le procedure legali?

Politico osserva che l’intera faccenda sarà discussa in tribunale federale e che se tutto sarà archiviato entro la fine dell’anno o addirittura nel gennaio 2023, ritarderà la formalizzazione dell’accordo.

L’accordo in vigore dice che tutto deve essere finalizzato entro luglio 2023, altrimenti dovrà essere negoziato un nuovo accordo… o l’accordo potrebbe semplicemente scadere.

READ  I brani di The Legend of Heroes: Cold Steel IV arrivano su Sur Switch

Leggi anche: Phil Spencer spiega perché Microsoft vuole acquistare Activision Blizzard

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.