Gran Premio dell’Emilia-Romagna | Fantasmi di Imola

Anche prima che venisse dato il segnale di partenza, questo Gran Premio dell’Emilia-Romagna sembrava promettente. C’è stata la pioggia, ovviamente, che garantisce sempre un bello spettacolo in F1, ma anche i fantasmi di Imola, che infestano questo circuito dove accadono eventi insoliti e talvolta drammatici. Il circuito italiano è stato all’altezza della sua reputazione: non solo gli incidenti di gara sono stati punteggiati, ma la tragedia è stata difficilmente evitata.

Valtteri Bottas e George Russell possono considerarsi fortunati poiché hanno avuto un solo infortunio nel loro orgoglio. Di chi è la colpa? I commissari hanno stabilito che si trattava di un incidente di gara.

Da questa tempesta sono emersi i migliori piloti del momento, Max Verstappen e Lewis Hamilton. Come quella crema che sale sempre in superficie. Un terzo impressionante, Lando Norris ha sconfitto il nuovo compagno di squadra Daniel Ricciardo (sesto), che è nell’élite della F1. È stato criticato per la sua mancanza di spirito combattivo in gara: ha risposto alzando il suo livello di leadership in questa stagione. È il segno dell’adulto. L’australiano non ha ancora perso il sorriso, ma sente il respiro del suo giovane compagno di squadra che gli ondeggia sul collo. In sua difesa, la McLaren ha scoperto. Dopo di che, la stagione è ancora giovane. Non seppelliamolo troppo in fretta.

Colonna

Questa vittoria decisiva – 22 secondi prima – di Verstappen non deve nulla ai colpi di scena di questa gara ricca di eventi: partito al terzo posto, l’olandese volante è partito alla grande, sbalordendo così il suo compagno di squadra Perez, che è partito davanti a lui, sconfiggendo Lewis Hamilton. Spalla a spalla per prendere l’iniziativa. Solido.

READ  Australian Open: Nadal guadagna slancio [VIDÉO] | Gli sport Giusto

Anche se non ha vinto la gara, Sir Lewis ha fatto quello che devi fare per vincere il campionato, ovvero non mollare mai e raccogliere il maggior numero di punti in tutte le circostanze. I fantasmi di Imola sembravano neutralizzarlo, ma ha approfittato della corsa dei campioni (e della seconda partenza che ne è seguita) per tornare alla Hamilton: è partito nono, è arrivato secondo. Meglio ancora, ha completato il giro più veloce in gara, raccogliendo un punto prezioso in più, che gli avrebbe permesso di condurre di poco a Verstappen nella classifica generale. Ancora una volta, il sette volte campione del mondo lo ha fatto in modo sottile.

La speranza ritorna alla Ferrari

Dicono che ciò che è buono per la Ferrari è buono per la Formula 1. Una scuderia leggendaria, se ce n’è una, la Scuderia Ha un numero enorme di fan che vivono con e per lei, per non parlare della nicchia che la colloca in una classe tutta sua. Fedele, non meno famoso FanSi respira: nel 2021 non saranno le tappe della Croce come la stagione precedente. La vittoria sarebbe incredibile, ma guardare il palco è un obiettivo realistico.

In Bahrain, durante il primo Gran Premio della stagione, Charles Leclerc (sesto) e il suo nuovo compagno di squadra, Carlos Sainz (ottavo), hanno dato speranza per Fan. Il secondo round si è svolto in casa, poiché Imola era nel cortile della fabbrica Ferrari a Maranello – entrambe le città fanno parte dell’Emilia Romagna. La curva di progresso ha continuato a salire, poiché Leclerc e Sainz sono arrivati ​​rispettivamente quarto e quinto. La partenza di Vettel ha nettamente schiarito l’aria per i Reds. Tuttavia, la stagione è giovane …

READ  Insomma un uomo, CF Montreal soddisfatto del pareggio

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *