Garantiscono Juventus e Napoli

Dietro i milanesi, capolista Inter e Milan secondo, gli inseguitori tengono duro

Luna Juventus ha logicamente dominato il Genoa (3-1), non senza qualche timore, per consolidare il suo 3 ° posto in classifica davanti al Napoli, vincitore a Genova della Sampdoria (2-0), domenica durante la 30esima giornata di Serie A.

I bianconeri restano a dodici punti dalla capolista Inter e un punto dal Milan (2 °). Il Napoli è provvisoriamente 4 °, a tre punti dal Torino, in attesa del match serale dell’Atalanta Bergamo (5 °) sul campo della Fiorentina.

La Juve, sulla scia della vittoria per capitale sul Napoli (2-1) in un finale di partita, si è lanciata perfettamente contro il Genoa (13 °) grazie a Dejan Kulusevsi (4 °), dopo una svolta decisiva di Juan Cuadrado, e Alvaro Morata (22 °) , che ha approfittato di una corsa dell’uomo in forma del momento tra i bianconeri, Federico Chiesa.

Ma gli uomini di Andrea Pirlo sono stati superati dalla loro cronica irregolarità. Questo calo di velocità ha valso loro un inizio complicato del secondo periodo con una riduzione del punteggio di Gianluca Scamacca (49 °) e un doppio pareggio rovinato da Marko Pjaca (55 °, 56 °).

Weston McKennie, sull’orlo del fuorigioco, sigla contro (70 °) un’importante vittoria del Torino prima di trasferirsi il prossimo fine settimana a Bergamo per un duello sotto il segno della Champions League contro l’Atalanta.

Vittoria logica anche per il Napoli, che ha aperto le marcature nel primo periodo di Fabian Ruiz con un bel tiro teso (35 °), poi ha fatto il break a fine gara su una caduta di Victor Osimhen (87 °).

READ  Italia: in testa al M5S, Giuseppe Conte affronta un percorso ad ostacoli - internazionale

I napoletani, tranquilli nel primo periodo, sono stati però un po ‘meno sereni nel secondo atto, con in particolare un pareggio della Sampdoria su colpo di testa di Morten Thorsby finalmente rifiutato dopo l’intervento del VAR per fallo del norvegese (75 °).

Questo gol basta alla felicità di Gennaro Gattuso e dei suoi uomini, che avranno molto da fare anche il prossimo weekend contro il capolista nerazzurro.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *