Festival dei dintorni / Serie Summits, 31 luglio 2022, .

Festival circostante / Serie Summit

31-07-2022 18:00:00 – 31-07-2022 21:00:00

Litani preghiera delle vette pagane. Miscelazione intima con chiarezza condivisa, vitalità della linea contro la tenerezza melodica e legno sacro contro la contemplazione costante. Nella supplica c’è tanto supplica quanto incitamento. La musica del trio può quindi essere suonata su ciò che il numero tre offre in termini di possibilità di squilibri fantastici.

Creata nel 2019 dal violinista Clement Janet con Elodie Pasquier al clarinetto e Bruno Ducrete al violoncello, La Litanie des Cimes suona grandi movimenti, ritmi apparentemente lenti e meditazioni armoniose. All’interno di questo trio, l’improvvisazione è libera e introspettiva senza essere distaccata. Le reciproche armonie vengono costantemente rielaborate attraverso motivi ripetuti. Potevamo sentire conversazioni turbolente. L’energia è infiammata.

Mescolando chiarezza e vivacità intima e banale e tenerezza melodica. Questa musica, così estroversa, potrebbe suonare come la colonna sonora di un film sull’apocalisse, ascoltato dalle cime di alberi ad alto fusto.

Clement Janet: violino
Elodie Pasquier: Clarinetto
Bruno Ducrete: Violoncello

– – –

L’ambiente evoca la stessa vicinanza allo spirito e la differenza: coltivare legami con l’ambiente circostante, uscire di casa per creare nuovi quartieri!

Così, dal 15 luglio al 7 agosto, tra Plessis e Redon, il festival “Ambientes” riunisce musicisti e attori culturali nel gruppo À la Zim! Sette percorsi Agricoltori, chef dell’Università delle Scienze e pratiche gastronomiche per presentare un programma musicale creativo in 7 serate a base di musica tradizionale di qui e altrove e un programma culinario delizioso e delizioso!

Nella fattoria delle Sette Vie a Plessis, estasi e balli in stalla con Maloya di Danyèl Waro, pizzeria del Sud Italia al Canzoniere Grecanico Salentino, la cosiddetta fantasia comica, tour di Ciac Boum, Auvergne bourrées di Duo Cognet o rughe di Folaod e Paranthoën Fratelli. Nell’abbazia di P’tit Théâtre Notre Dame a Redon, in un ambiente intimo, Granas, La Litanie des Cimes e Triptyque porteranno la musica popolare in una vibrante armonia.

READ  Calcio - La leggenda del calcio: uno sguardo al documentario Netflix su Re Pelé

Premurosa, popolare, amichevole, esigente e accessibile, promuovendo i prodotti e i produttori locali, la cucina che Xavier Hamon e Frédérick Loussouarn presenteranno durante questi quattro fine settimana risuonerà costantemente con ciò che verrà suonato sul palco, confrontandosi con i codici tradizionali, i gusti locali e problematiche contemporanee di immaginare una dieta Diversa, curiosa, etica e ambientale.

Benvenuto !

[email protected] +33 6 86 11 28 56 http://www.lesalentours.alazim-muzik.com/programme/la-litanie-des-cimes/

Litani preghiera delle vette pagane. Miscelazione intima con chiarezza condivisa, vitalità della linea contro la tenerezza melodica e legno sacro contro la contemplazione costante. Nella supplica c’è tanto supplica quanto incitamento. La musica del trio può quindi essere suonata su ciò che il numero tre offre in termini di possibilità di squilibri fantastici.

Creata nel 2019 dal violinista Clément Janinet con Élodie Pasquier al clarinetto e Bruno Ducret al violoncello, La Litanie des Cimes suona grandi movimenti, ritmo apparentemente lento e meditazioni armoniose. All’interno di questo trio, l’improvvisazione è libera e introspettiva senza essere distaccata. Le reciproche armonie vengono costantemente rielaborate attraverso motivi ripetuti. Potevamo sentire conversazioni turbolente. L’energia è infiammata.

Mescolando chiarezza e vivacità intima e banale e tenerezza melodica. Questa musica, così estroversa, potrebbe suonare come la colonna sonora di un film sull’apocalisse, ascoltato dalle cime di alberi ad alto fusto.

Clement Janet: violino
Elodie Pasquier: Clarinetto
Bruno Ducrete: Violoncello

– – –

L’ambiente evoca la stessa vicinanza allo spirito e la differenza: coltivare legami con l’ambiente circostante, uscire di casa per creare nuovi quartieri!

Così, dal 15 luglio al 7 agosto, tra Plessis e Redon, il festival “Ambientes” riunisce musicisti e attori culturali nel gruppo À la Zim! E i coltivatori di Seven Paths Farm, gli chef dell’Università della Scienza e le pratiche gastronomiche per offrire un programma musicale creativo di 7 serate basato sulla musica tradizionale di qui e altrove e un programma culinario delizioso e delizioso!

READ  L'uomo del laboratorio: il vertice tra Dustin Hoffman e Tony Servillo

Nella fattoria delle Sette Vie a Plessis, estasi e balli in stalla con Maloya di Danyèl Waro, pizzeria del Sud Italia al Canzoniere Grecanico Salentino, la cosiddetta fantasia comica, tour di Ciac Boum, Auvergne bourrées di Duo Cognet o rughe di Folaod e Paranthoën Fratelli. Nell’abbazia del P’tit Théâtre Notre Dame a Redon, in un ambiente intimo, Granas, La Litanie des Cimes e Triptyque porteranno la musica popolare verso un’armonia vibrante.

Premurosa, popolare, amichevole, esigente e accessibile, promuovendo i prodotti e i produttori locali, la cucina che Xavier Hamon e Frédérick Loussouarn presenteranno durante questi quattro fine settimana risuonerà costantemente con ciò che verrà suonato sul palco, confrontandosi con i codici tradizionali, i gusti locali e problematiche contemporanee di immaginare una dieta Diversa, curiosa, etica e ambientale.

Benvenuto !

Ultimo aggiornamento: 07-01-2022 A cura di