Eurovision 2022: scopri l’assetto del traffico, non necessariamente favorevole alla Francia

La finale dell’Eurovision si svolgerà sabato a Torino e seguirà in diretta dalle 21 in Francia 2. Il sorteggio è stato fatto per determinare l’ordine di passaggio delle nazioni qualificate, e non andrà proprio a vantaggio della Francia.

Come ha sottolineato recentemente Marie Myriam, l’ultima vincitrice francese con Ouest France, l’ordine di gara è in realtà “tutto tranne che banale”.

I due rappresentanti francesi della 66a edizione della competizione, Alvin e Ahiz, hanno ereditato il sesto posto su 25. Anche se questa non fosse la situazione peggiore per la speranza di vincere, gli artisti Volyn non sarebbero nella seconda parte della classifica . Ottimizzato per fare impressione, il voto del pubblico si apre solo dopo che tutti i candidati sono passati.

Ma state tranquilli, alcuni partecipanti hanno saputo smentire questa ipotesi, come il portoghese Salvador Sobral, vincitore nel 2017 dopo aver cantato all’11° posto.

Un altro piccolo “difetto” del sesto posto francese, precede l’esibizione dei norvegesi dalla testa di lupo.., una delle attesissime esibizioni esotiche, dove ogni anno mantiene la competizione.

In ogni caso, sarà difficile per la Francia, come per altri paesi, ottenere più voti dell’Ucraina, che è la più favorita. L’orchestra hip-hop Kalush si sposterà al 12° posto per difendere i colori del loro paese dilaniato dalla guerra iniziata da Vladimir Putin. E questo momento di commozione per un’intera nazione e per il mondo intero con lui, che sia un successo musicale o meno, difficilmente verrà dimenticato prima del voto.

La classifica dei finalisti di Eurovision 2022

Repubblica Ceca: Siamo Domi, le luci sono spente

Romania: WRS – Llamame

Portogallo: MARO – Saudade, Saudade

Finlandia: The Rasmus – Jezebel

Svizzera: Marius Behr – I ragazzi non piangono

Francia: Alvan & Ahez – Fulenn

Norvegia: Subwoofer – Dai una banana a quel lupo

Armenia: Rosa Lynn – Snap

Italia: Mahmoud e Blanco – Privedi

Spagna: Chanel – SloMo

Paesi Bassi: S10 – De Diepte

Ucraina: Kalush – Orchestra Stefania

Germania: Malik Harris – Rockstars

Lituania: Monica Liu – Sentimentai

Azerbaigian: Nader Rostamli – Diventa nero

Belgio: Jérémie Makiese – Miss You

Grecia: Amanda Georgiadi Teneford – Si muore insieme

Islanda: Systur – Með Hækkandi Sól

Moldavia: Zdob şi Zdub e fratelli Advahov – Trenulețul

Svezia: Cornelia Jacobs – Tienimi più vicino

Australia: Sheldon Riley – Non è lo stesso

Regno Unito: Sam Ryder – Astronauta

Polonia: Ochman – Fiume

Serbia: Konstrakta – In Corpore Sano

Estonia: Stefan – Speranza

READ  Netflix: Questo film ha un collegamento al Guinness dei primati! Scopri qual è - notizie cinematografiche

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.