Elezioni di medio termine Usa: preghiamo in attesa dei risultati

Martedì sera gli americani hanno trattenuto il fiato in attesa che i voti al Senato e alla Camera dei rappresentanti fossero conteggiati nelle elezioni di medio termine segnate dallo spettro di Donald Trump.

• Leggi anche: Elezioni di medio termine: Trump mette già in discussione risultati che ancora non esistono

• Leggi anche: Ron DeSantis rieletto in Florida: il voto latino non è più dato ai democratici

• Leggi anche: Suspense e tensione all’inizio di una lunga notte elettorale negli Stati Uniti

Più di 20 seggi elettorali hanno chiuso al momento della stampa. Ma i risultati devono ancora essere annunciati in alcuni stati chiave in cui è in gioco il destino del Senato, tra cui Georgia, Arizona e Nevada.

Molte delle gare al Senato e alla Camera dei Rappresentanti, che compongono il Congresso, erano anche troppo ravvicinate perché i media americani potessero prevedere il vincitore.

“Potrebbe volerci del tempo prima di ottenere i risultati finali. […] È passato molto tempo nel 2020. Ogni stato conta i voti a modo suo, adottando regole elettorali da stato a stato”, spiega Frederic Gagnon, titolare della Cattedra di studi strategici e diplomatici Raoul Dandurand.

La persona che è anche direttore dell’Osservatorio statunitense osserva che in Pennsylvania, ad esempio, il conteggio dei voti è iniziato per posta martedì mattina, il che potrebbe ritardare l’annuncio dei risultati in questo stato chiave, dove i democratici avevano sperato. Per riconquistare il seggio dal repubblicano in pensione Pat Tommy.

Joe Biden è impopolare

Gli esperti affermano che il presidente democratico Joe Biden rischia di perdere il controllo della Camera dei rappresentanti e una sottile maggioranza al Senato.

READ  Dopo Fiona, ecco Ian: aspettati un altro grande uragano

“Joe Biden è impopolare. L’economia è il fattore numero uno e danneggia le possibilità dei Democratici. Questo senza tener conto del fatto che il partito che controlla la Casa Bianca è stato storicamente privato dei diritti civili, in tutte le elezioni di medio termine”, afferma Rafael Jacob, un ricercatore associato alla presidenza di Raul Dandurand.

Se i repubblicani prenderanno solo una camera di entrambe le camere del Congresso, il margine di manovra di Joe Biden sarà ridotto, crede Gagnon.

“Anche quando i Democratici sono in maggioranza al Congresso, Biden non garantisce che sarà in grado di portare avanti i suoi progetti”, spiega.

Il fantasma di Trump

Presente ovunque durante la campagna elettorale, Donald Trump ha fortemente sostenuto un gran numero di candidati repubblicani, molti dei quali continuano a negare i risultati delle elezioni presidenziali del 2020.

Lunedì ha anche promesso un “annuncio molto grande” il 15 novembre.

Da parte sua, Ron DeSantis, un potenziale contendente per la nomina repubblicana, è stato rieletto governatore.

“Ho appena iniziato a combattere”, ha promesso, riferendosi alle elezioni presidenziali del 2024.

I democratici hanno già strappato due stati ai repubblicani nel Maryland e nel Massachusetts, dove Maura Healey sarà la prima lesbica a capo di uno stato.

Il vincitore del democratico della Pennsylvania Josh Shapiro è stato annunciato come governatore per sconfiggere Doug Mastiriano di Trump.

Tuttavia, verso la fine della serata, il candidato pro-Trump JD Vance è stato eletto senatore in Ohio, nella prima grande battuta d’arresto di Biden.

I candidati sono eletti o anticipatamente alle 23:15.

(51 per la maggioranza)

I repubblicani devono strappare un seggio ai Democratici per controllare il Senato.

READ  Calore catastrofico: questa zona sta cucinando

Democratici 44
repubblicani 46

Parlamento

218 per la maggioranza

I repubblicani devono strappare 26 seggi ai democratici per controllare la Camera.

Democratici 112
repubblicani 169

– Con AFP

Hai qualche informazione che vuoi condividere con noi su questa storia?

Hai uno scoop che potrebbe interessare i nostri lettori?

Scrivici a o chiamaci direttamente a 1 800-63 PALETTA.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.