È rimasta immobile per tre giorni accanto al corpo del suo ragazzo

È rimasta immobile per tre giorni accanto al corpo del suo ragazzo

Secondo quanto riferito, una donna è rimasta bloccata nel suo seggiolino per tre giorni interi dopo un incidente in Scozia. È rimasta accanto al corpo dell’amica, che è morta sul colpo.

Lamara Bell era già gravemente ferita quando la sua salute mentale è stata compromessa dal fatto di essere rimasta sola per decine di ore accanto a un cadavere.

Il fatto insolito risale al 2015 ed è stato causato dalla polizia locale: un agente non aveva registrato una denuncia secondo cui un veicolo era stato visto tra i cespugli di una strada nello Stirlingshire, in Scozia, secondo le informazioni di mail giornaliera.

A fine maggio 2024 un giudice ha attribuito la colpa al “fallimento organizzativo” della polizia scozzese, secondo quanto riportato dai media britannici.

Sarebbe stato l’agricoltore a scoprire la donna a bordo dell’auto che chiedeva aiuto. Questa volta sul posto è arrivata la polizia per salvarla.

Ma sono arrivati ​​troppo tardi: il 25enne è morto in ospedale quattro giorni dopo.

Secondo lo sceriffo James Williamson, M.DIO Secondo quanto riferito, Bell soffrì di un dolore “quasi incomprensibile” prima della sua morte.

Secondo quanto riferito, l’indagine ha rivelato che l’uomo, John Yuill, ha riportato ferite irreparabili nell’incidente, mentre Lamara Bell probabilmente sarebbe sopravvissuta se avesse ricevuto cure mediche. Avrebbe ancora deficit neurologici a lungo termine, hanno detto gli investigatori.

READ  Scozia: riaprirà il caffè dove scriveva JK Rowling

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *