Dove si sta dirigendo Trudeau nelle lingue ufficiali?

Ufficialmente, Justin Trudeau è determinato a ottenere il nuovo Legge sulle lingue ufficiali prima di Natale. Questa legge porta sempre meno il suo nome, perché la lingua inglese non è minacciata da nessuna parte. Il vero nome di questa legge dovrebbe essere la legge che rispetta il soggiorno dei francesi in Canada.

Alcuni ministri del Quebec nel governo di Trudeau credono sinceramente nella posizione dei francesi. Melanie Jolie ha lottato per affermare chiaramente la fragilità della lingua francese come un fatto fondamentale della realtà linguistica del Canada. Non mi sento guidato dal ministro Petipas Taylor… (per essere gentile).

Quando osserviamo il quadro generale, abbiamo subito l’impressione che l’Official Languages ​​Act sia una diga di cartone per fermare uno tsunami. Gli esempi abbondano ovunque di situazioni in cui la lingua francese è trascurata o addirittura completamente dimenticata.

La testimonianza dei membri del cluster per Mirabel fornisce molti esempi. L’anno scorso, questo deputato eletto ha pubblicato un video online in cui parlava della sua esperienza con il francese a Ottawa. Ha avuto delle brutte sorprese in questo bellissimo paese bilingue.

Non c’è molta ambiguità sulla predominanza della lingua inglese nella capitale federale, e persino su Parliament Hill, eppure è un simbolo di ciò che il Canada afferma di essere.

  • Ascolta la trasmissione in diretta dell’incontro Dutrizac – Dumont ogni giorno alle 7:00. Attraverso Radio QUB :

conflitto

Nonostante l’interesse espresso dal governo Trudeau per l’adozione urgente della nuova legge, non tutte le azioni di questo governo sono coerenti. È stato questo primo ministro a nominare il governatore generale che non parla francese. Il codice non è sottile.

READ  La sua gamba sbagliata è stata amputata a causa di un errore umano

Ha anche proceduto alla nomina di un vice governatore non di lingua francese nel New Brunswick, una provincia che dovrebbe comunque avere lo status bilingue. Il governo di Trudeau è stato addirittura respinto da un tribunale e fa appello per difendere il suo diritto di nominare un inglese monolingue.

Il messaggio sembra essere stato compreso nel territorio. Il primo ministro Higgs ha appena nominato l’ex leader di un partito politico anti-bilingue nel comitato di revisione della legge sulle lingue ufficiali. Le comunità francofone nel New Brunswick sono sempre più preoccupate per la loro capacità di difendere i propri diritti.

  • Non perdere lo spettacolo di Mario Dumont tutti i giorni dalle 15:30 in poi :

affari Esteri

Questa settimana, Le Devoir ha proseguito con il suo rapporto dello scorso anno sulla difficoltà dei francofoni a raggiungere le posizioni più alte del ministero degli Esteri. Nonostante alcuni sforzi, l’inglese occupa ancora una posizione di rilievo. Dalle riunioni di alto livello ai sistemi IT, le cose parlano in inglese.

In effetti, questa settimana una commissione del Senato ha avanzato l’idea che l’obbligo di parlare francese per gli ambasciatori è diventato inutile e ha privato la nostra diplomazia dei meravigliosi talenti.

Tutto questo con una massiccia politica di immigrazione in background poiché solo il 4,4% dei nuovi arrivati ​​fuori dal Quebec parla francese.

Il cattivo francese in Canada di Justin Trudeau.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.