Decisione della Corte Suprema sull’aborto | Amara vittoria per i sostenitori della selezione

(New York) Nonostante i loro valorosi sforzi, i funzionari eletti repubblicani del Texas non sono riusciti a proteggere una controversa legge sull’aborto dal controllo della corte federale. Ma non hanno ancora perso nulla, tutt’altro.


Richard Hito

Richard Hito
cooperazione speciale

In una sentenza venerdì mattina, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha permesso alle cliniche per l’aborto in Texas di appellarsi a un giudice federale di quello stato del sud-ovest che vieta la maggior parte degli aborti dopo la sesta settimana di gravidanza.

Tuttavia, lungi dal celebrare questa decisione, è stata accolta da attivisti e gruppi pro-choice con una buona dose di pessimismo. Perché il massimo organismo statunitense non si è semplicemente rifiutato di bloccare questa legge che delega il potere di farla rispettare ai comuni cittadini, con la possibilità di una ricompensa di almeno 10.000 dollari in caso di condanna.

Ha anche dato alle cliniche per l’aborto un percorso stretto solo per sfidarlo. Cioè, anche se la procedura violerebbe un diritto costituzionale concesso dalla sentenza “Roe v. Wade” che legalizzò l’aborto negli Stati Uniti nel 1973 fino alla sopravvivenza del feto, circa 22 settimane.

È sorprendente che la Corte Suprema abbia sostanzialmente affermato che i tribunali federali non possono fermare il sistema dei cacciatori di taglie che è stato adottato per negare apertamente ai texani il loro diritto costituzionale all’aborto.

Nancy Northup, Presidente del Centro per i diritti riproduttivi

La Corte ha abdicato al suo dovere di garantire che gli Stati non appellano le sue decisioni. Questo divieto di sei settimane è in vigore da 100 giorni e la decisione odierna significa che non c’è fine in vista”, ha continuato M.io su a nord.

READ  Il ruolo della formazione | Washington accetta il ritiro delle sue forze di combattimento che sono ancora in Iraq

Tutti i giudici della Corte Suprema, con l’eccezione dell’ultraconservatore Clarence Thomas, hanno aperto la strada all’impugnazione della legge del Texas nei tribunali federali. Ma la maggioranza di cinque giudici conservatori ha escluso un possibile processo a diversi funzionari del Texas, tra cui il procuratore generale, i giudici e gli impiegati del tribunale statale. Solo i funzionari autorizzati a intraprendere azioni disciplinari contro le cliniche per aborti possono essere perseguiti.

Sono in numero di quattro.

Eredi di John C. Calhoun

Questa era la terza volta che la Corte Suprema si rifiutava di bloccare una legge del Texas. L’autorità lo aveva respinto per la prima volta il giorno in cui è entrato in vigore, il 1è essere lo scorso settembre.

Come nel caso di settembre, la giustizia progressista Sonia Sotomayor ha espresso il suo dissenso, non escludendo né i legislatori del Texas né i suoi colleghi della Corte Suprema.

Riferendosi alle donne in Texas che non potevano permettersi di viaggiare in un altro stato per abortire, ha scritto: “L’unica alternativa per loro è interrompere una gravidanza indesiderata o tentare un aborto volontario. Al di fuori del sistema medico”.

La corte avrebbe dovuto porre fine a questa follia mesi fa, prima che l’SB 8 entrasse in vigore. Ha fallito allora e continua a fallire oggi.

– Sonia Sotomayor, giudice progressista

In una parte infuocata della sua opposizione, un giudice investigativo del Bronx ha criticato i membri del blocco conservatore della corte per aver giocato per i politici che ora stanno adottando tattiche simili a quelle di John Calhoun, il grande difensore della schiavitù nel diciannovesimo secolo.e un secolo.

READ  Corea del Nord | Il paese è stato colpito dalle inondazioni, che hanno portato alle evacuazioni

“È una dura sfida alla nostra struttura federale”, ha scritto della legge del Texas. Elle fait écho à la philosophie de John C. Calhoun, un virulent défenseur du Sud esclavagiste, qui insistait sur le fait que les États avaient le droit d’apposer leur “veto” ou d’éta le le leienté annuleré Diver. “

Approvando l’opinione della maggioranza, il giudice conservatore Neil Gorsuch ha ignorato gli attacchi più duri del giudice Sotomayor. Ha spiegato che la decisione della Corte Suprema era di natura procedurale, niente di più.

“In questo primo caso, la Corte non sta esaminando l’ultima questione di merito, ovvero se l’SB 8 sia compatibile con la Costituzione federale. Anche la saggezza dell’ottava sessione dell’organo sussidiario come ordine pubblico non è all’ordine del giorno”.

L’altra legge dell’aborto

I sostenitori della selezione avevano un altro motivo per essere pessimisti sulla sentenza della Corte Suprema. Alla fine di giugno o all’inizio di luglio, questa legge adotterà una risoluzione su un’altra legge sull’aborto, la legge del Mississippi, che potrebbe rendere la questione del Texas del tutto irrilevante.

Discussa all’inizio di dicembre alla Corte Suprema, una legge del Mississippi vieta la maggior parte degli aborti dopo il 15e settimana di gravidanza. Nella sua tanto attesa decisione, la Corte Suprema può realizzare il grande sogno della destra conservatrice e cristiana abolendo “Roe v. Wade”. Una tale decisione metterebbe fine a qualsiasi discussione sulla legge del Texas.

Un altro possibile scenario è che una maggioranza conservatrice potrebbe mantenere ‘Roe v. Wade’ mentre mette in discussione il criterio della vitalità fetale. In tal modo, potrebbe ratificare non solo la legge del Mississippi, ma forse anche la legge del Texas.

READ  Washington vende 280 missili aria-aria all'Arabia Saudita

Nel frattempo, gli oppositori dell’aborto in Texas hanno ricevuto venerdì la decisione della Corte Suprema in modo più favorevole rispetto ai loro oppositori.

“Siamo incoraggiati dal fatto che la Corte abbia esercitato la moderazione giudiziaria negli ultimi 100 giorni, così come oggi, quando non ha impedito la legge”, ha affermato John Sego, direttore legislativo di Right to Life. “Finché durerà questa legge sul risparmio del Texas, vedremo ancora i bambini e le donne non ancora nati essere protetti in Texas”.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *