Contabilità dei gas a effetto serra: cosa devi sapere


Questo articolo fa parte di una colonna rilevatore di vociClicca qui per accedere ad altri testi.


Qual è lo stock nazionale di gas serra?

Ogni anno, i paesi che sono membri della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) devono fare un inventario delle loro emissioni di gas serra (GHG). La Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici ha emesso linee guida affinché tutti i paesi partecipanti calcolino le proprie emissioni allo stesso modo.

Questo inventario nazionale calcola i gas serra emessi e assorbiti in un territorio, che sono associati alle attività umane. Ad esempio, i trasporti emettono gas serra ma le foreste commerciali li catturano. I gas serra imputati comprendono l’anidride carbonica (CO .).2) ma anche metano e protossido di azoto che vengono convertiti in CO2 equivalente2 (Eq. CO2).

Azione 2019 Il Canada ha riferito che lo stato ha emesso 730 megatoni equivalenti. ko2, ovvero 19,4 tonnellate equivalenti. ko2 quota pro capite. Per il Quebec ha una superficie di 83,7 milioni di tonnellate equivalenti. ko2 Alberta ha 275,8 milioni di tonnellate equivalenti. ko2.

L’inventario non include esportazioni e importazioni

L’inventario nazionale tiene conto dei gas serra emessi nella regione, ma non tiene conto delle importazioni e delle esportazioni. Tuttavia, in Canada vengono importati vestiti, dispositivi elettronici e cibo. Le emissioni di gas serra associate alla produzione di questi beni sono registrate negli inventari nazionali dei paesi che li producono.

Al contrario, il Canada produce ed esporta beni e registra nel suo inventario nazionale i gas serra di questi beni esportati. Le sabbie bituminose dell’Alberta sono un esempio calzante: i gas serra emessi dalle operazioni sono attribuiti all’Alberta, anche se la provincia non consuma tutti gli idrocarburi che sottrae alla terra.

READ  SpaceX lands its first Falcon 9 rocket in 2021 as if it were nothing

Pertanto, l’inventario non riflette la pressione sul clima da parte della popolazione della regione. Per fare ciò, sarà necessario calcolare i gas serra emessi dalla produzione e dal consumo di beni e servizi nel territorio e adeguarli ai gas serra legati alle importazioni e alle esportazioni.

Ad esempio, file governo francese Distingue tra l’inventario nazionale e ciò che chiama l’impronta di carbonio, che a sua volta tiene conto delle importazioni e delle esportazioni. Così, nel 2016, le scorte dello stato hanno raggiunto 438 milioni di tonnellate equivalenti. ko2 o 6,6 tonnellate a persona. Ma l’impronta di carbonio è salita a 666 milioni di tonnellate di anidride carbonica equivalente. ko2 O 10 tonnellate a persona.

Documento di Registrazione - Contabilità Gas Serra - Infografica 2

Un’impronta di carbonio fornisce un quadro più accurato dei gas serra

Nel 2017, i ricercatori della School of Public Policy dell’Università di Calgary hanno pubblicato a studia: esegue una procedura simile per calcolare le emissioni di gas serra legate al consumo, tenendo conto delle importazioni e delle esportazioni per gli anni dal 2004 al 2011 e per ciascuna provincia canadese.

Così, nel 2011 in Québec, emissioni regionali 82 milioni di tonnellate di anidride carbonica equivalenti2, o 10,2 tonnellate a persona. Ma tenendo conto delle importazioni e delle esportazioni, le emissioni ammontavano a 120 milioni di tonnellate di anidride carbonica equivalenti.2, o 15 tonnellate a persona.

Documento di Registrazione - Contabilità Gas Serra - Infografica 3

stesso anno in Alberta, le emissioni sono state di 237,1 milioni di tonnellate di anidride carbonica equivalente2, o 62,5 tonnellate pro capite. Ma tenendo conto delle importazioni e delle esportazioni, le emissioni scendono a 149,6 milioni di tonnellate di anidride carbonica equivalenti.2, o 39,5 tonnellate a persona. Questo ovviamente riduce il divario tra Alberta e Quebec.

Grafica: Vincent DeVillard

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *